Riapre il parcheggio di via Birarelli, ma i residenti pagheranno la sosta

Firmata la convenzione tra la giunta Mancinelli e la Soprintendenza: la concessione dell'area al Comune sarà ventennale. Saranno 62 i posti auto a pagamento per i residenti

Parcheggio di via Birarelli

ANCONA – Dopo quattro anni il parcheggio di via Birarelli vicino all’anfiteatro, utilizzato esclusivamente dai dipendenti della Soprintendenza, potrà di nuovo essere utilizzato dai residenti del quartiere Guasco-San Pietro, ma sarà a pagamento.

È stata approvata la convenzione tra la giunta Mancinelli e la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio delle Marche per la concessione ventennale dell’area al Comune che dovrà realizzare un parcheggio a raso.

Una soluzione a lungo attesa dai residenti, considerata la carenza di posti auto nel quartiere. Per non parlare della sosta selvaggia nei vicoli del Guasco, in particolare nei weekend e in occasione degli eventi. L’apertura del park di via Birarelli ai residenti, dunque, potrebbe migliorare la situazione.

Il Comune si assume l’onere di sistemarle l’area, realizzando un parcheggio a raso di 4.280 mq, per un totale di 85 posti auto, poi potrà gestirla attraverso la società partecipata Mobilità & Parcheggi, pagando alla Soprintendenza un canone che, almeno per i primi cinque anni, avrà una quota fissa di 2mila euro, e una parte variabile pari al 20% dei ricavi annui derivanti dagli abbonamenti riservati ai residenti. Il futuro parcheggio avrà un utilizzo misto: 21 posti auto saranno riservati alla sosta gratuita da parte dei dipendenti della Soprintendenza, due verranno destinati al carico e scarico dall’edificio Laboratorio, e 62 saranno a pagamento per i residenti della zona o in alternativa destinati a utilizzo pubblico.

Il Comune dovrà anche sistemare l’area con piazzole per la sosta, spazi verdi e impianti specifici per il parcheggio, come colonnine, casse, sbarre, parcometri e segnaletica. La convenzione specifica anche che «il Concessionario, in proprio o tramite affidamento a terzi, dovrà eseguire a sua cura e spese, tutte le opere di manutenzione ordinaria necessarie per assicurare il buono stato di conservazione delle opere, delle attrezzature e degli impianti nonché l’ottimale funzionamento del parcheggio. Sono a carico del Concedente la manutenzione straordinaria e tutti i relativi oneri correlati al rilascio e all’ottenimento delle autorizzazioni obbligatorie da parte degli Enti preposti».

L’obiettivo della giunta è riuscire entro quest’anno a sistemare l’area. C’è già un progetto preliminare redatto dai tecnici del Comune, ma bisognerà affidare un incarico per la progettazione definitiva ed esecutiva.

Planimetria
Legenda Planimetria