Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Palombina, 27enne etiope disperso in mare. Task force impegnata nelle ricerche

L'allarme è scattato a Palombina, di fronte allo stabilimento balneare Bandiera Gialla dove tre ragazzi etiopi si erano immersi in acqua per fare il bagno. Sul posto Guardia Costiera, Vigili del Fuoco e sommozzatori, Croce Gialla, Carabinieri e Polizia Locale

ANCONA – Paura a Palombina. Un 27enne etiope disperso in mare e un’altro recuperato poco fa dalle acque (17:45 circa del 31 luglio) e portato al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Torrette per accertamenti.

L’allarme è scattato intorno alle 17 di oggi a Palombina, di fronte alla spiaggia libera tra gli stabilimenti Cacao e Giovanni, dove tre ragazzi etiopi, studenti di economia all’Università di Ancona, si erano tuffati dalla barriera frangiflutti dello stabilimento 23 (Cacao).

L’intervento dei militari

Ancora non è chiaro cosa sia successo, ma il 27enne etiope non è più riemerso. Sembra dalle prime indiscrezioni che non fosse un esperto nuotatore. I carabinieri di Falconara stanno interrogando un giovane, mentre l’altro si trova a Torrette in stato di shock.

Immediati i soccorsi che vedono impegnati nelle ricerche i bagnini dello stabilimento balneare, una motovedetta della Guardia Costiera, i Vigili del Fuoco di Ancona con il nucleo sommozzatori, mentre è in arrivo anche un elicottero della Guardia Costiera proveniente da Pescara che sorvolerà lo specchio di mare alla ricerca del ragazzo. Sul posto la Croce Gialla di Ancona e i Carabinieri della Tenenza di Falconara, oltre alla Polizia Locale.