Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Palazzina evacuata per rischio crollo, solo 2 famiglie potranno rientrare

Sopralluogo dei tecnici questa mattina in via Marchetti che hanno controllato tetto e solai. La copertura dovrà essere rifatta ma ci vogliono 60mila euro. Messi in sicurezza due appartamenti. Foresi: «Colpa del bando periferie bloccato, ad agosto avevamo approvato il progetto che avrebbe riqualificato anche quell'area»

Il sopralluogo con i vigili del fuoco in via Marchetti
La camera di un inquilino al secondo piano con il soffitto puntellato

ANCONA – Tetto a rischio crollo, solo due famiglie potranno rientrare a casa. Il sopralluogo effettuato questa mattina nella palazzina al civico 7 di via Marchetti è andato bene per il sondaggio che ha riguardato i solai dei due appartamenti al piano rialzato mentre per gli inquilini del piano superiore l’immobile non è ancora sicuro. Sono le due famiglie i cui appartamenti confinano con il tetto e dove le infiltrazioni di acqua lo hanno danneggiato compromettendo travi portanti. Per ripristinare la copertura e rimetterla in sicurezza è stato stimato che ci vorranno almeno 60mila euro. Il problema alla palazzina forse poteva essere aggirato visto che l’intero comprensorio ricade nel bando periferie con fondi già stanziati ma poi bloccati dal governo. «C’è amarezza – commenta Stefano Foresi, assessore alla Protezione Civile – perché il 3 agosto avevamo approvato il progetto di riqualificazione di tutta l’area ma poi è stato bloccato il bando periferie. Abbiamo perso 5 mesi, a quest’ora i lavori potevano essere già partiti e avrebbero riguardato anche il condominio di via Marchetti evacuato».

Il sopralluogo con i vigili del fuoco in via Marchetti

IL SOPRALLUOGO.
Vigili del fuoco, Erap e Comune sono tornati questa mattina nell’immobile, che comprende sei appartamenti di cui tre del Comune in convenzione con l’Erap (case di emergenza), fatto evacuare ieri sera per problemi di stabilità del tetto (leggi l’articolo). Presenti anche gli 11 inquilini che hanno passato la notte in hotel. Valutata la situazione, solo 4 appartamenti sono abitati, si è deciso che solo gli inquilini del piano rialzato (due famiglie) potranno rientrare in casa dove la soffittatura è stata puntellata e messa in sicurezza. «Ad una famiglia abbiamo trovato un altro appartamento – dice Foresi – l’altra dovrebbe stabilirsi a casa di parenti fino a quando il tetto non verrà messo in sicurezza».
IL BANDO PERIFERIE.
Foresi si augura che entro la fine dell’anno la situazione si blocchi. «Dopo faremo la gara d’appalto – dice l’assessore – e poi seguirà l’inizio dei lavori. Confidiamo che il governo centrale mantenga la parola data così da poter intervenire non solo in via Marchetti ma su tutta quella zona che da tempo necessita di una riqualificazione».

La camera di un inquilino al secondo piano con il soffitto puntellato
L’assessore Foresi sul posto durante l’evacuazione della palazzina