Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona, obbligo di mascherine all’aperto: tre multati

Due adulti e un adolescente sono stati sanzionati per 400 euro: non indossavano la mascherina mentre si trovavano nelle aree urbane toccate dall'ordinanza comunale

La polizia di Ancona durante i controlli anti-covid (Foto Ufficio Stampa Comune di Ancona)

ANCONA- Tre sanzioni sono state elevate da agenti della Polizia Locale nelle ultime ore per la contravvenzione all’ordinanza del sindaco di Ancona che obbliga all’utilizzo di mascherine all’aperto in alcuni punti della città.
La prima violazione è stata riscontrata ieri sera – 9 dicembre – in piazza Roma. A farne le spese un adulto che stava percorrendo la piazza senza il dispositivo di sicurezza. Altre due sanzioni, una nei confronti di un adolescente ed una per un adulto, sono state comminate nella giornata di oggi – 10 dicembre – in corso Mazzini da parte degli agenti della Polizia Locale guidati dalla comandante Liliana Rovaldi. Per tutti la sanzione è di 400 euro, che se pagata entro 30 giorni, sarà ridotta a 280.

Si ricorda che dall’8 dicembre 2021 e sino al 9 gennaio 2022, dalle ore 09.00 alle ore 21.00 è obbligatorio l’uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie (mascherina) anche all’aperto per chiunque transiti in determinate aree della città di Ancona, nello specifico Viale della Vittoria durante lo svolgimento dei mercati ambulanti, Piazza Cavour, Corso Garibaldi e relative traverse verso Corso Mazzini e Corso Stamira, Corso Mazzini durante lo svolgimento del mercato ambulante, Piazza Roma e Piazza D’Armi durante lo svolgimento del mercato ambulante.
In Piazza del Plebiscito l’obbligo sarà in essere dalle ore 17.00 alle ore 01.00.

La polizia di Ancona durante i controlli anti-covid

L’ordinanza del Sindaco mira a prevenire eventuali contagi soprattutto nei luoghi più frequetati nel periodo delle feste e soprattutto per la tutela della salute pubblica in caso di assembramenti. Non hanno l’obbligo di indossare il dispositivo di protezione delle vie respiratorie:
a) i bambini di età inferiore ai sei anni;
b) le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina, nonché le persone che devono comunicare con un disabile in modo da non poter far uso del dispositivo;
c) i soggetti che stanno svolgendo attività sportiva;
d) i clienti che consumano al tavolo o al bancone dei pubblici esercizi presenti nelle zone su indicate.
Inoltre, dal 6 dicembre la Polizia locale è impegnata anche in tutta una serie di controlli riguardo alla osservanza delle regole del Green pass e super Green pass così come stabilito dall’ultimo decreto governativo. In accordo con le forze dell’ordine sono monitorati tutti i luoghi dove è necessario utilizzare il green pass e il super green pass, con relativa applicazione della sanzione amministrativa in caso di inosservanza.