Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona, messaggi molesti e pedinamenti all’amica: scatta l’ammonimento per stalking

Si tratta di un giovane 30enne che si era invaghito della donna ritornata in vacanza sul Conero. Ecco la vicenda

(foto Adobe Stock)

ANCONA – Ancora un ammonimento per stalking, firmato dal questore Capocasa, su istruttoria della Divisione Anticrimine, è stato notificato nei giorni scorsi ad un italiano, residente nella provincia anconetana.

Il provvedimento si è reso necessario in quanto il giovane trentenne, invaghitosi da circa 10 anni di un’amica più giovane, approfittava del periodo estivo, in cui la ragazza si trasferiva in vacanza sulla riviera del Conero, per ricominciare una morbosa persecuzione. Lui infatti non accettava il rifiuto del rapporto sentimentale e sottoponeva la donna a comportamenti molesti: messaggi, pedinamenti, domande pressanti, volte all’instaurazione di un rapporto affettivo, dalla giovane sempre rifiutato con chiarezza.

Il continuo perdurare di questi comportamenti ha indotto la donna, anch’essa residente nel territorio della Provincia, a rivolgersi alle forze dell’ordine per ottenere un provvedimento di cessazione delle condotte ossessive.

Al termine dell’attività istruttoria, il questore di Ancona, Cesare Capocasa, ha emesso il provvedimento dell’ Ammonimento ex art. 8  della Lex n.38/2009, intimando allo stalker di interrompere ogni tipo di contatto e condotta lesiva.

Dal mese di gennaio  del 2022 sono già 12 gli ammonimenti emessi dal Questore di Ancona, su istruttoria della Divisione Anticrimine diretta dal Vice Questore Marina Pepe, per contrastare la violenza di genere.