Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Calcio, Ancona Matelica, parla Colavitto: «Siamo fragili»

I dorici si ritroveranno al Paolinelli per preparare la partita casalinga contro la Virtus Entella in programma domenica al Del Conero

Il tecnico del Matelica Gianluca Colavitto

ANCONA – L’Ancona Matelica non sta attraversando un buon momento. La sconfitta in Coppa Italia contro la Viterbese è stata una brutta botta per lo spogliatoio. Il tecnico Gianluca Colavitto ha provato a fotografare la situazione. «Abbiamo concesso varie situazioni e probabilmente abbiamo preso gol nel nostro momento migliore. Non è stata di certo la nostra miglior prestazione, dispiace aver abbandonato la Coppa Italia adesso dobbiamo tuffarci a capofitto sul campionato – ha detto – Sappiamo che il nostro percorso non è semplice, creiamo ma non la buttiamo dentro oppure ce la facciamo ma vengono annullati».

Mister, la squadra è sembrata rinunciataria: perché?
«Dopo i primi venti minuti la squadra non mi è dispiaciuta ma il risultato non l’abbiamo mai avuta dalla nostra parte. Non ho memoria corta, anche nelle più belle vittorie ci sono state situazioni di fragilità e avevo visto cose che non piacevano. E soprattutto in questo momento siamo fragili. Non facciamone un dramma e ritroviamoci al più presto perseguendo sulla strada del lavoro».

E domenica arriva l’Entella…
«Dobbiamo guardare per forza avanti, il nostro destino è più ampio. Se l’Ancona Matelica non mette in campo quelle che sono le sue prerogative può perdere contro le big ma anche contro la sua Primavera. Rimetterei sempre quegli undici in campo perché ero convinto di poter passare il turno con quella formazione».

Come giudica la prestazione di Moretti?
«Non è una macchina, è una persona con le sue debolezze e i suoi pregi. Lo dobbiamo attendere. In questa stagione ha avuto problematiche varie legate a infortuni e squalifiche non trovando continuità in campo e in allenamento. Sono convinto che presto ci darà una grande mano con le sue qualità».

Papa e Gasperi possono coesistere?
«I due playmaker, se giocano insieme, devono saper fare anche l’interdizione. Torno sempre al solito discorso, io sono chiamato a dover fare punti senza tante chiacchiere. Ho accettato questo progetto e ci renderemo conto domenica con l’Entella di cosa voglia dire avere venti punti in classifica».

A dirigere la gara tra Ancona Matelica e Virtus Entella di domenica 7 novembre alle ore 14.30 sarà il Sig. Abdoulaye Diop della sezione di Treviglio. A coadiuvarlo saranno i Sig.ri Stefano Lenza della sezione di Firenze e Marco Ceolin della sezione di Treviso. Il quarto ufficiale sarà invece il Sig. Julio Milan Silvera della sezione di Valdarno.