Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona Matelica, il portiere Vitali saracinesca per la squadra

I biancorossi riprenderanno a lavorare domani pomeriggio, martedì 25 gennaio, al Paolinelli. Nessuna squalifica, tutti disponibili per la trasferta di Lucca.

ANCONA- Il portiere Leonardo Vitali è stato schierato a sorpresa due mesi e mezzo dopo l’ultima volta (Ancona Matelica-Entella 1-3 del 7/11), ed ha blindato la porta risultando decisivo. «Ogni parata ha una sua difficoltà e una sua importanza – ha detto l’estremo difensore biancorosso -, sicuramente dovendone scegliere una come la più bella dico quella sulla punizione di Magnaghi nel primo tempo».

Si aspettava di giocare? «Un portiere deve sempre farsi trovare pronto. Quando vieni chiamato in causa non hai tempo per pensare, devi essere concentrato e sbagliare il meno possibile. Al di là delle parate, alla squadra vanno meriti importanti perché la gara è stata da subito indirizzata sui binari giusti sfruttando quelle che sono le nostre migliori caratteristiche».

Il Pontedera le porta bene, visto che aveva blindato la porta anche nella gara di andata…
«Ben figurare e mantenere la porta inviolata fa sempre piacere, inutile negarlo. Non sono uno che guarda i numeri, pensate che non sapevo neanche che Magnaghi fosse il capocannoniere pur apprezzandone le sue qualità da attaccante. Adesso mettiamoci alle spalle questa vittoria e proiettiamoci già alla partita di domenica prossima con la Lucchese che non sarà per niente facile».

Come vive il dualismo con il suo collega di reparto Avella?
«Il segreto è lavorare sempre, con impegno e duramente, perché poi il tuo turno arriva. Mi hanno sempre insegnato a motivarmi personalmente, a crearmi degli obiettivi, a darmi degli step. Queste sono tutte piccole cose che possono aiutare ma poi la differenza, come sempre, la fa la squadra».

Vitalia, con trentacinque punti conquistati, il terzo miglior attacco del campionato e tanti margini ancora di crescita, la salvezza è ormai in tasca. Dove può arrivare l’Ancona Matelica?
«Un obiettivo alla volta, cerchiamo di non uscire da questo diktat che sta risultando la nostra forza. Una volta conquistata la salvezza guarderemo a qualcos’altro con la stessa mentalità e la stessa voglia di stupire e sorprendere».

Domani, martedì 25 gennaio, è fissata la ripresa. L’Ancona Matelica inizierà a lavorare in vista della partita di Lucca. Non ci saranno squalificati.