Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona Matelica: mister Colavitto fa i conti con le assenze

L'Ancona Matelica scende in campo con i cerotti. Oggi al Del Conero arriva la Lucchese, banco di prova importante anche in considerazione delle assenze che ci sono in casa biancorossa

Il mister dell'Ancona Matelica Gianluca Colavitto

ANCONA – Dopo le vittorie contro Avellino (Coppa Italia) e Pontedera, l’Ancona Matelica è chiamata al terzo match nell’arco di pochissimi giorni. Oggi, sabato 25 settembre alle 14,30, al Del Conero, arriva la Lucchese e i dorici sono incerottati. Il tecnico biancorosso Gianluca Colavitto non fa drammi: «Le annate sono fatte anche di queste situazioni, ci sta qualche infortunio di troppo – ha detto il mister -. Non ci fasciamo la testa, chi scenderà in campo darà il massimo». Con le assenze dei centrocampisti Papa e Delcarro, e con il forfait in extremis del giovane Ruani, l’undici titolare sembra pressoché fatto.

«Gasperi e Iannoni in mezzo? Penso proprio tocchi a loro, abbiamo molti ragazzi desiderosi di farsi notare». Si è temuto anche per Moretti, ma alla fine la punta, che è desiderosa di riscattarsi dopo il rigore fallito in casa una settimana fa, stringerà i denti ma andrà in panchina. «Sta bene, vedrò cosa dovrò fare». Non ci sarà neanche il tempo di rifiatare che già martedì sarà ancora campionato con la trasferta di Pistoia. «Gli impegni sono tanti, abbiamo pure la Coppa, cercheremo di roteare tutti quelli della rosa».

La posizione di Sereni, che ha segnato un bellissimo gol sotto la Nord, non verrà modificata e si sistemerà nel tridente offensivo senza arretrare a centrocampo come invece si intuiva. «Non ho pensato a una cosa del genere, ci dovrebbe essere una situazione davvero straordinaria. Si potrebbe ragionare a un cambio di modulo magari, questo sì. Ognuno rimarrà nel suo ruolo». Venduti in prevendita più di 2000 biglietti, ma il dato nel corso della mattinata salirà ancora.