Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Serie C: L’Ancona Matelica travolge la Vis Pesaro

L'Ancona Matelica affronterà in gara secca l'Olbia allo Stadio Del Conero

Vis Pesaro - Ancona Matelica (foto ufficio stampa Vis Pesaro)

PESARO – L’Ancona Matelica si congeda dal campionato 21/22 coronando la stagione e facendo suo con un rotondo risultato il derby con la Vis Pesaro. Sostenuta dai propri tifosi, giunti in massa (459 i biglietti venduti) a tifare la squadra per l’ultima fatica stagionale della regular season lontano dalle mura amiche, l’Ancona Matelica riusciva a blindare il sesto posto dagli attacchi del Gubbio. Padroni di casa che coltivavano il sogno dei primi playoff della storia vissina: mister Banchini, reduce dalla inaspettata battuta d’arresto di Imola, perso il faro di centrocampo Coppola, nel consueto 3-5-2 recuperava nell’undici titolare l’attaccante Gucci dopo la frattura alla clavicola che sembrava averne precluso la stagione, portando con sè in panchina Tonso. Rispondeva mister Colavitto con Vitali tra i pali (Avella diffidato), linea difensiva composta da Tofanari, Bianconi, Masetti e Maurizii (a riposo Iotti, Noce e Di Renzo), in mediana l’ex di giornata D’Eramo a sostituire Iannoni squalificato, al fianco di Papa e Delcarro. In attacco era Sereni a comporre il tridente con Rolfini, in lizza per il trono dei bomber, e Faggioli, autore di due reti nel match di andata, vinto dai dorici. Nota positiva il ritorno in panchina di Moretti e Del Sole. Out Gasperi, affaticato.

Gli ospiti sbloccavano subito il match con Delcarro, involatosi per vie centrali, che all’11’ scaricava il destro sotto la traversa per il vantaggio dorico, trovando il raddoppio pochi minuti dopo con Sereni all’undicesimo centro stagionale dopo una bella triangolazione con Rolfini e Tofanari e siglando il tris con Faggioli in tap in al 22’ dopo una conclusione dalla distanza di D’Eramo. La Vis provava a scuotersi sul finale di tempo con il palo scheggiato da Marcandella e la conclusione di Saccani ben respinta da Vitali. Nella ripresa era il subentrato Rossi pronti via a provare a riaprire la partita, ma al 17’  l’Ancona Matelica si portava sullo 0-4 con il 18esimo sigillo del Cobra Rolfini servito da Sereni, a sua volta murato pochi istanti prima. Nel finale esordio in serie C per il giovane attaccante classe 2003 Pecci.

L’Ancona Matelica rispetto alla scorsa stagione migliora in un sol colpo la media punti (57 invece che 56), la posizione finale (da ottava a sesta), la fase offensiva (61 contro 59 le reti messe a segno) e quella difensiva (50 reti incassate contro le 62 degli scorsi dodici mesi). Sarà un Primo Maggio di calcio per l’Ancona Matelica che tornerà in campo per il primo turno dei playoff. Avversario sarà l’Olbia.

VIS PESARO – ANCONA MATELICA 0-4

VIS PESARO (3-5-2): 22 Farroni; 6 Manetta, 4 Gavazzi, 31 Cusumano; 27 Saccani, 20 Besea (1’ st 29 Rossi), 5 Acquadro, 21 Marcandella (18’ st 7 Tonso), 32 Rubin (1’ st 33 Eleuteri); 28 Gucci (18’ st 19 Silenzi), 10 Cannavó (33’ st 9 De Respinis). A disposizione: 1 Campani, 2 Parrinello, 3 Ferrini, 8 Lombardi, 15 Di Sabatino, 16 Astrologo, 18 Sanogo. Allenatore Marco Banchini.
ANCONA MATELICA (4-3-3): 12 Vitali; 14 Tofanari (11’ st 33 Noce), 25 Masetti, 5 Bianconi (36’ st 6 Iotti), 28 Maurizii; 23 D’Eramo (26’ st 15 Sabattini), 27 Papa (36’ st 26 Ruani), 8 Delcarro; 9 Rolfini, 18 Faggioli, 10 Sereni (36’ st 34 Pecci). A disposizione: 22 Avella, 3 Di Renzo, 17 Moretti, 20 Vrioni, 21 Del Sole. Allenatore Gianluca Colavitto.
ARBITRO: Sig. Niccolò Turrini della sezione di Firenze.
ASSISTENTI: Sig.ri Emanuele De Angelis della sezione di Roma 2 e Veronica Martinelli della sezione di Seregno.
QUARTO UFFICIALE: Sig. Gianluca Catanzaro della sezione di Catanzaro.
RETI: 11’ pt Delcarro, 17’ pt Sereni, 22’ pt Faggioli, 17’ st Rolfini.
NOTE: spettatori totali 1929 di cui 412 abbonati, 1517 biglietti e 459 ospiti per un incasso di 13.000 euro; locali in divisa biancorossa, pantaloncini e calzettoni rossi e portiere verde; ospiti in divisa azzurra, pantaloncini e calzettoni azzurri e portiere grigio; ammoniti Vitali, Masetti, Besea, Rubin, Acquadro e Gavazzi; corner 5-1; recupero 3’ pt, 4’ st.