Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

«Mancata trasparenza nelle assunzioni», Nursind diffida Asur Marche

Il sindacato lamenta la mancata trasparenza nell'assunzione di 33 infermieri dalla graduatoria, evidenziando che sul sito istituzionale non sono state pubblicate le sedi di destinazione né l'ordine delle preferenze

ANCONA – Il sindacato degli infermieri Nursind ha diffidato Asur Marche per «mancata trasparenza nelle assunzioni» degli infermieri risultati idonei nella graduatoria relativa al bando di concorso per l’assunzione a tempo indeterminato di 33 infermieri. Al centro della diatriba, il fatto che sul sito istituzionale non siano state specificate né per quale azienda gli infermieri andranno ad operare, né l’ordine delle preferenze espresse all’atto del concorso che si era svolto durante la prima fase dell’emergenza sanitaria per formare una graduatoria di oltre 3mila operatori.

Diversi gli infermieri che hanno presentato le loro rimostranze, per il fatto di non essere stati chiamati seguendo l’ordine di preferenza, per questo il Nursind ha invitato l’Asur ha garantire una maggiore trasparenza tramite diffida. Il sindacato evidenzia che la mobilità interna generata dalla richiesta di trasferimento dei dipendenti causerebbe ulteriori complessità organizzative. Elsa Frogioni, segretaria aziendale di Ancona, segnala inoltre che in caso di rinuncia dell’incarico «il professionista decade dalla graduatoria» e che se la situazione non sarà risolta il sindacato procederà con ulteriori azioni a tutela degli infermieri.