Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona piange la scomparsa di Maria Ritta Betti

Addio all'ex presidente dell’Unitre, trovata morta sul divano, nella sua casa di Marcelli. Cinque mesi fa aveva perso il marito, l’ex preside di Economia Paolo Ercolani

Maria Rita Betti

ANCONA – Un doppio lutto ha colpito la famiglia Ercolani. Prima l’ex presidente della facoltà di Economia e Commercio, Paolo Ercolani, morto i primi di marzo, adesso la moglie Maria Ritta Betti, per 12 anni presidente dell’Unitre di Ancona, l’Universita delle tre età che ha sede in via Sabotino.

Betti se ne è andata nel sonno, martedì scorso, nella sua casa di Marcelli. Dopo cena aveva parlato con il figlio al telefono. «Ci vediamo domani a pranzo», gli aveva detto, ma a quella giornata spensierata da passare in famiglia non ci è mai arrivata. Un malore, improvviso, l’ha strappata all’affetto dei suoi cari e della città.

Betti è stata trovata morta sul divano, spirata in un sonno eterno. Nessun problema di salute apparente. «Uno choc per tutti noi – commenta Sergio Strali, presidente dell’Unitre di Ancona – l’avevo vista due settimane fa, stava bene, stavamo organizzando la ripresa dei corsi per ottobre». Betti è stata presidente fino a gennaio scorso e attualmente era delegata per le Marche al consiglio nazionale dell’Unitre. Aveva 78 anni.

Da Marcelli la salma è stata trasferita ad Ancona, nell’abitazione del quartiere Adriatico dove è stata allestita la camera ardente per permettere ad amici e parenti di salutarla l’ultima volta. Ieri mattina il funerale nella chiesa di Santa Maria dei Servi.