Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

La Lega cresce e si rinnova, al via nuovi coordinamenti. Weekend di tesseramenti

Dopo il nuovo coordinamento regionale arriva anche quello di Camerano. Sabato e domenica in piazza ad Ancona e Osimo anche per raccolta firme leggi di iniziativa popolare

Da sinistra Mariani, Ballarini, Arrigoni e Bilò

ANCONA – La Lega si rinnova e da il via ai nuovi coordinamenti. Dopo il regionale che vede ai vertici Massimo Agostinelli (amministratore), Tullio Patassini (presidente) e Giorgia Latini (segretario) è la volta del coordinamento di Camerano alla cui guida c’è Lorenzo Ballarini.

Il nuovo coordinamento regionale «proseguirà sulla strada tracciata dal nostro Segretario Federale (Salvini ndr) in tutto il Paese, da nord a sud, rinnovando le battaglie che da anni portiamo avanti per i marchigiani, per il territorio e per il suo sistema economico e produttivo», spiega il senatore Paolo Arrigoni, commissario della Lega Marche da oltre due anni. «La Lega è in forte crescita in tutta la regione e questo nuovo movimento ci permetterà di strutturarci ulteriormente sui territori in vista delle importanti sfide elettorali che ci attendono nel 2020, ma soprattutto per dare risposte concrete e aumentare sempre più la vicinanza ai cittadini» conclude Arrigoni.

Nei prossimi giorni verranno costituite anche le nuove segreterie provinciali e altre comunali, quindi a quella di Camerano, seguiranno anche quelle di Ancona, Senigallia, Falconara, Osimo, Loreto, Filottrano, Sassoferrato, Fabriano, Jesi e altre.

Sabato mattina 15 febbraio inizieranno i tesseramenti in Piazza Roma ad Ancona e ad Osimo in Piazza del Comune. «La Lega punta a superare i 700 iscritti nella provincia di Ancona conseguiti lo scorso anno», spiega il coordinatore provinciale Milco Mariani. Parallelamente il partito di Salvini raccoglierà le firme per l’elezione diretta del Presidente della Repubblica e per la modifica in senso maggioritario ed uninominale della legge elettorale.