Infortunio sul lavoro al porto di Ancona, operaio si ferisce al capo

L'uomo, un 46enne, è stato trasportato a Torrette in codice giallo. L'incidente in un cantiere navale

L'ambulanza della Croce Gialla di Ancona
L'ambulanza della Croce Gialla di Ancona

ANCONA – Attimi di paura al porto di Ancona, dove questa mattina, mercoledì 16 ottobre, un operaio di un cantiere navale ha riportato una profonda ferita al capo. È accaduto intorno alle 9 in via Mattei.

L’uomo, un 46enne, stando alle prime indiscrezioni stava passando sotto un ponteggio, quando avrebbe sbattuto la testa procurandosi una profonda ferita nella parte posteriore del capo. A causa del taglio, da orecchio a orecchio, l’operaio ha iniziato a sanguinare copiosamente.

Sul posto è accorsa un’ambulanza della croce gialla di Ancona che ha trasportato l’uomo al pronto soccorso di Torrette in codice giallo.

L’infortunio arriva nella giornata in cui all’Autorità di Sistema Portuale di Ancona è in corso il tavolo di confronto con i sindacati e il presidente Rodolfo Giampieri proprio sulla questione della sicurezza nei cantieri dello scalo dorico. Allo studio c’è un protocollo di intesa per promuovere una maggiore sicurezza.

Un tavolo che i sindacati intendono allargare anche alle imprese del porto. L’iniziativa era partita dopo la morte di Luca Rizzeri l’agente marittimo della Archibugi avvenuta il 10 giugno scorso.