Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Illuminazione pubblica: interventi in centro e nelle frazioni per un maggior risparmio energetico

A settembre nuova tranche di lavori da parte di Anconambiente. Foresi: «La riqualificazione e la manutenzione in atto permettono una maggiore illuminazione e un sostanzioso risparmio economico»

Una panoramica di Ancona

ANCONA – Maggior risparmio energetico e contenimento della spesa da parte dell’Amministrazione. Sono gli obiettivi degli interventi sulla pubblica illuminazione che, avviati lo scorso anno, proseguono in questi giorni. Nelle lavorazioni già effettuate e nelle altre che saranno realizzate nelle prossime settimane, a cura di Anconambiente, vengono sostituiti pali e armature stradali. I pali sono in acciaio zincato conico, le armature sono a led (luce bianca calda). Palo e armatura formano un centro luminoso. Durante gli interventi vengono rifatte le giunzioni elettriche e, dove necessario, realizzati scavi per la formazione di nuovo cavidotto interrato. Prevista a settembre una nuova tranche di lavori da parte di Anconambiente.

Stefano Foresi, assessore alla Sicurezza

«La riqualificazione e la manutenzione in corso – spiega l’assessore alle Manutenzioni, Stefano Foresi – permettono un notevole risparmio energetico e, allo stesso tempo, una maggiore illuminazione e un sostanzioso risparmio economico. Parallelamente, il miglioramento della qualità e la messa a norma dell’illuminazione pubblica garantiranno maggior sicurezza e vivibilità dei nostri quartieri e delle nostre frazioni».

A settembre partirà una nuova tranche di lavori che avrà per oggetto:

  •  via Circonvallazione, con la sostituzione di 17 armature stradali a led su sostegni esistenti;
  • Candia, dal villaggio verde fino al centro: rifacimento di tutta la linea aerea e di circa 41 armature led;
  • via Tiziano e via Michelangelo: sostituzione di nuovi pali in acciaio e armature a led nel tratto compreso da via XXV Aprile fino alla sede della Regione.

Gli interventi di Anconambiente prevedono il controllo dei sostegni attuali, il rifacimento delle scatole e delle giunzioni elettriche se necessario, la sostituzione di tiranti e funi obsoleti, prova semplice dei differenziali a monte con pulsante “test” dopo l’accensione. Tali interventi subentrano e modificano quelli già previsti, sia per esigenze dell’Amministrazione sia per evidenti stati di invecchiamento dell’impianto.

Attualmente sono in esecuzione i seguenti lavori:

  • Cabine di trasformazione media e bassa tensione, smaltimento trasformatori e sgombero locali per riconsegna al comune di Ancona: Anconambiente sta procedendo allo smantellamento e smaltimento dei trasformatori e di tutti i componenti delle cabine elettriche dismesse dopo le recenti riqualificazioni della pubblica illuminazione. Le cabine di media tensione erano 8. Rimane attiva solo la cabina sull’asse attrezzato N/S.
  • via Raffaello Sanzio e via Torrioni: l’impresa Multiservizi, in accordo con Anconambiente, ha posato una tubazione dovendo eseguire scavi per le tubazioni idriche. Sono stati tolti due pali che gravavano su vecchie fognature ed erano pericolosi. L’intervento continuerà con il passaggio dei cavi e la sostituzione di pali in acciaio e armature led dall’incrocio con via Cialdini/via Torrioni fino (per ora) a via Pergolesi. La riqualificazione continuerà nei mesi successivi lungo tutti gli scavi eseguiti dalla Multiservizi. Quindi interesserà via Tiziano, via Michelangelo, via Gentile da Fabriano.
  • via Manzoni: Giorni fa gli addetti di Anconambiente sono intervenuti, dopo una segnalazione riguardante lampade spente in via Manzoni. I tecnici hanno così constatato che, nel tratto tra via Montale e via Ungaretti, i centri luminosi non hanno lampade uniformi. Infatti, in quel tratto di strada sono presenti lampade al mercurio 125W Hg, lampade basso consumo da 33W e lampade miscelate. Tutte su armature stradali tipo “gonnella” obsolete. Constataro, quindi, lo stato delle armature e l’uniformità illuminotecnica non adeguata su punti sensibili, come incroci e attraversamenti pedonali, Anconambiente procederà entro la prossima settimana alla riqualificazione dell’impianto con sostituzione di 11 armature con tecnologia a led.
L’intervento sulla pubblica illuminazione in via Cialdini

I lavori eseguiti e conclusi nei mesi scorsi:

  • via Cialdini: sostituzione centri luminosi a led a sospensione nel centro della strada con 22 corpi illuminanti. Si continuerà con la riqualificazione in via Torrioni per eliminare l’ultimo impianto vecchio rimasto.
  • via Redipuglia: sostituzione pali e centri luminosi a led su plinti esistenti, sistemazione di 25 pali.
  • via del Fornetto: sostituzione di 19 armature stradali a led su sostegni esistenti. Si continuerà con la sostituzione di ulteriori 14 armature stradali per completare l’intero circuito;
  • via Maestri del Lavoro, dietro ex ferramenta Moroni: sostituzione pali e centri luminosi a led su plinti esistenti. Sistemazione di 15 nuovi pali e armature led;
  • Montacuto: sostituzione di 23 armature stradali a led su sostegni esistenti;
  • Pietralacroce, via del Conero provinciale e scambiatore bus: scavi per nuova linea interrata e nuovi plinti per la posa in opera di 18 nuovi pali in acciaio da nove metri e contestuale posa di armature led. Da terminare con completamento dell’impianto del circuito di via Montevenanzio;
  • Pietralacroce, via Montevenanzio: scavi per nuova linea interrata e nuovi plinti per 12 nuovi pali in acciaio e contestuale posa di armature led. Da terminare con la riqualificazione di tutto l’impianto fino alla Provinciale;
  • Sappanico: scavi per nuova linea interrata e 20 nuovi pali in acciaio e contestuale posa di armature led.