Continuano i vantaggi Citroen
Continuano i vantaggi Citroen
Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona, Osimo

Promozioni Cose di Casa Jesi
Volvo XC 60 Pieralisi Jesi

Green pass, dal 1° aprile nuove regole: ecco cosa cambia a scuola, nei mezzi pubblici e in bar e ristoranti

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge in vista della cessazione dello stato di emergenza il 31 marzo. Diverse le novità. Cambiano la gestione delle quarantene a scuola e le regole per alberghi, ristoranti e bar

ANCONA – Prende il via dal 1° aprile il primo step di allentamenti delle restrizioni Covid nel percorso graduale di ritorno alla normalità. È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legge in vista della cessazione dello stato di emergenza il 31 marzo.

Diverse le novità. Cambia la gestione delle quarantene a scuola e cambiano le regole per alberghi, ristoranti e bar in vista delle festività Pasquali, inoltre il personale scolastico non vaccinato dal 1° aprile potrà tornare a scuola anche se non a contatto con gli studenti.

Mascherine

Mascherina

Dal 1 ° aprile con il termine dello stato d’emergenza le mascherine chirurgiche saranno ancora obbligatorie nei luoghi al chiuso (tranne che per i bambini fino a sei anni di età e per le persone affette da patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina). Non c’è obbligo durante le attività sportive al chiuso. Mascherina Ffp2 obbligatoria sui mezzi di trasporto pubblici fino al 30 aprile, inclusi gli scuolabus.

Mezzi pubblici, treni, aerei e navi

Dal 1° al 30 aprile non servirà più il Green pass su autobus e mezzi di trasporto pubblico locale, ma sarà obbligatoria la mascherina Ffp2, mentre dal 1° maggio non ci saranno più obblighi. Su aerei, treni e navi dal 1° al 30 aprile bisognerà ancora avere il Green pass base (tampone) e indossare la mascherina Ffp2.

Gite

A scuola tornato le gite scolastiche e le uscite didattiche, come anche la partecipazione alle manifestazioni sportive. Fino al 30 aprile però occorrerà esibire il Green pass base, quello che si ottiene anche con il tampone per i viaggi di istruzione.

Lezione in classe

Scuola

A scuola anche con 4 casi positivi in classe non scatta più la quarantena e le lezioni proseguono in presenza sia per gli alunni che per i docenti e gli educatori anche nelle scuole d’infanzia, ma è previsto l’obbligo di indossare la mascherina Ffp2 per 10 giorni dall’ultimo contatto con un positivo anche per gli studenti sopra i 6 anni di età. In caso di comparsa di sintomi resta l’obbligo di sottoporsi a test antigenico o molecolare per verificare l’eventuale positività al Covid. Test che va ripetuto al quinto giorno dall’ultimo contatto se permangono ancora i sintomi, ma per la scuola basta una autocertificazione.

Alle elementari, medie e superiori, come anche nel sistema di istruzione e formazione professionale, anche in presenza di quattro casi positivi al virus le lezioni proseguono in presenza, ma per studenti e docenti scatta l’obbligo della mascherina Ffp2 per dieci giorni dall’ultimo contatto con il positivo. Anche in queste scuole in caso di comparsa di sintomi, bisogna sottoporsi a test antigenico o molecolare.

Gli studenti positivi al Covid in isolamento per l’infezione di elementari, medie e superiori o il sistema di istruzione e formazione professionale, possono seguire le lezioni in Dad (didattica a distanza o digitale integrata) su richiesta delle famiglie o dell’alunno maggiorenne (richiesta che deve essere accompagnata da certificazione medica). Dopo una positività al virus si torna in classe con l’esito negativo di un test antigenico rapido o molecolare.

Obbligo vaccinale

L’obbligo vaccinale per il personale scolastico resta in vigore fino al 15 giugno, ma se fino ad ora i non vaccinati erano costretti a restare a casa senza stipendio, dal 1° aprile potranno rientrare a scuola per attività di supporto, ma non in classe a contatto con gli alunni.

Ristorante

Bar e ristorante

Dal 1° aprile non servirà più il Green pass per bar e ristoranti all’aperto, ma per sedersi al tavolo al chiuso senza certificazione verde bisognerà aspettare il 15 aprile, fino a quella data (15 aprile) infatti si entra nei ristoranti e nei bar al chiuso solo con il Super Green pass che si ottiene con la vaccinazione o la guarigione dal virus. Dal 15 aprile al 30 aprile basterà il Green pass base (tampone), mentre dal 1° maggio la certificazione verde scomparirà.

Alberghi

L’ingresso negli alberghi e nelle strutture ricettive dal 1° aprile avverrà senza più limitazioni e anche nei ristoranti degli hotel non sarà più necessario esibire il Green pass.

Cinema, teatri ed eventi sportivi al chiuso

Il Super Green pass servirà fino al 30 aprile per cinema, teatri, sale da concerto e per gli eventi sportivi che si tengono al chiuso, mentre dal 1° maggio cade l’obbligo della certificazione verde, anche base, e della mascherina Ffp2.


Garden Claudia Falconara Marittima - Progettazione Giardini Chiavi in Mano