Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Grattini per il personale del Salesi solo per turnisti h24, Rsu sul piede di guerra

La coordinatrice della Rappresentanza sindacale unitaria torna a minacciare manifestazioni se non si arriverà ad una soluzione. Ad accendere la polemica il fatto che i grattini dal primo novembre saranno distribuiti solo al personale turnista h24

Ospedale Salesi Ancona

ANCONA – Rsu di Torrette sul piede di guerra per la nuova modalità di distribuzione dei grattini ai dipendenti dell’ospedale Salesi di Ancona. Dal primo novembre i biglietti per il parcheggio auto al costo di 2 euro giornalieri non spetteranno più a tutti i dipendenti che ne faranno richiesta, ma solo a quelli che prestano servizi su turni e che iniziano a lavorare prima delle ore 6:30 o terminano dopo le ore 22:00. Esclusi dalla nuova modalità gli amministrativi.

Ad accendere i riflettori sulla questione è Laura Cesaricoordinatrice Rsu (Rappresentanza sindacale unitaria) degli Ospedali Riuniti Ancona che torna a minacciare manifestazioni se non si arriverà ad una soluzione. Cesari fa notare che se da un lato il nuovo software gestionale adottato dall’Azienda ospedaliera per consentire la prenotazione dei biglietti per il parcheggio online, «una novità che porta un miglioramento, evitando assembramenti», dall’altro evidenzia che «l’Azienda in maniera unilaterale ha stabilito una nuova modalità che anche se lascia invariato il numero massimo di grattini (850 al mese) dal primo novembre questi verranno forniti solo al personale del comparto, ovvero solo ad infermieri, oss e ausiliari, che svolge un turno h24».

Un nuovo criterio che secondo la coordinatrice Rsu sarebbe stato adottato partendo dal presupposto che questo personale che svolge tali turni di lavoro, in quegli orari «non ha a disposizione i mezzi di trasporto pubblico», ma come fa notare ci sono anche dipendenti del Salesi che lavorano su un turni h12 che non possono prendere i mezzi pubblici per andare al lavoro e le difficoltà per trovare un parcheggio sono «grandi».

Inoltre ricorda che «il turno di lavoro degli operatori sanitari può prolungarsi inaspettatamente in seguito ad emergenze» per cui c’è anche il rischio di incorrere in sanzione. E sulla pioggia di multe che arrivano ai dipendenti Cesari aveva già lanciato l’allarme il mese scorso sulla cronica carenza di parcheggi che affligge il Salesi, ubicato in zona centrale ad Ancona.

«Un turnista h24 ha lo stesso diritto di uno h12 o di un h6 così come anche di un amministrativo – spiega – siamo tutti personale del Salesi e siamo li tutti per lavorare, nessuno di noi esce mai in orario, per questo abbiamo chiesto un incontro urgente all’Azienda».