Permaflex sconti fino al 50% Casa del Materasso Jesi
Permaflex sconti fino al 50% Casa del Materasso Jesi
Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Giovane ferito da pistola ad Ancona, il legale del poliziotto 40enne: «Colpo partito accidentalmente»

Questa mattina in Tribunale ad Ancona si è svolta l'udienza di convalida davanti al giudice Carlo Masini, durata circa un'ora. Il 40enne si è difeso davanti al gip

L'avvocato Paolo Campanati, legale difensore del poliziotto 40enne

ANCONA – «Aspettiamo il provvedimento del giudice sul fermo e sulla misura cautelare». Così l’avvocato Marco Chiarugi che insieme al collega Paolo Campanati difende il poliziotto 40enne che all’alba di domenica, in via Flavia ad Ancona, avrebbe colpito con uno sparo un 21enne al culmine di un diverbio.

Questa mattina in Tribunale ad Ancona si è svolta l’udienza di convalida davanti al giudice Carlo Masini, durata circa un’ora. Il 40enne si è difeso davanti al gip, «ha chiarito i fatti – ha detto il legale Paolo Campanati – e ha spiegato che non era assolutamente sua intenzione fare del male». L’accusa per l’uomo è quella di tentato omicidio premeditato e lesioni.

Stando a quanto ha riferito il legale difensore a conclusione dell’udienza, il poliziotto «ha reagito ad una aggressione perpetrata da diverse persone, sparando un colpo in aria» poi «il secondo colpo è partito accidentalmente».

«Lui è molto affranto e dispiaciuto, e sta anche male» ha proseguito l’avvocato Campanati, spiegando che il 40enne ha avuto una prognosi di 30 giorni per le contusioni e una frattura al costato che avrebbe riportato al culmine del diverbio. In Tribunale l’agente è arrivato indossando un collarino.

Sentito dai cronisti sul perché l’uomo avesse con se la pistola d’ordinanza quella mattina, il legale ha spiegato: «Faccio presente che i pubblici ufficiali possono tenere sempre con se la pistola d’ordinanza e anche su questo ha spiegato»

agrturismo il gelso fabriano