Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona: dopo i furti controlli a tappeto nelle frazioni

I carabinieri hanno predisposto un’attività di prevenzione dispiegando vari reparti

I carabinieri a Paterno

ANCONA – A fine luglio una serie di furti in abitazione aveva messo in allarme le frazioni da Montesicuro a Sappanico passando per Ghettarello e Casine di Paterno. In azione la banda del buco.

Lunedì 2 agosto i militari della Compagnia di Ancona sono stati impegnati in un servizio di controllo straordinario del territorio, svolto con il supporto di personale delle Compagnie di Osimo e Senigallia, della Squadra di Intervento Operativo del 10 Reggimento CC Campania e del Nucleo CC Cinofili di Pesaro. Scopo prevenire i furti. I militari hanno presidiato i punti più sensibili. Non solo frazioni però nel controllo.  

L’attività si è svolta durante tutto il corso della giornata: nella mattinata gli uomini dell’Arma sono stati impegnati nella zona del Piano, con particolare attenzione alle aree comprese tra Corso Carlo Alberto, Viale Giordano Bruno e Piazza Ugo Bassi. Nel pomeriggio il servizio ha invece riguardato il Comune di Falconara Marittima, dove i controlli si sono focalizzati sul lungomare. L’attività più importante è stata tuttavia svolta nella tarda serata, quando è stato dispiegato un importante dispositivo nelle zone di Sappanico, Barcaglione, Le Saline, Paterno e Casine Paterno, oltre che nell’area di Falconara Alta e nella zona industriale dello stesso comune, interessate da un’escalation di furti nei giorni scorsi. Gli uomini dell’Arma hanno dunque rivolto la propria attenzione proprio alla prevenzione dei reati predatori commessi in danno di abitazioni ed esercizi commerciali: durante l’attività di vigilanza, svolta anche mediante numerosi posti di controllo, sono state complessivamente controllate 104 persone e 77 veicoli.