Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Forno For Charity, la Fondazione dal cuore “dolce”. Paolorossi: «La solidarietà rende il Natale magico»

Lo stilista filottranese ha stretto un sodalizio per iniziative benefiche che in questo Natale 2020 vede la nascita del Panettone solidale per le scuole

Il Panettone Solidale della Fondazione Forno For Charity

ANCONA – Acquistare attrezzature necessarie alle scuole e contribuire a risolvere quelle carenze in termini di dotazioni ulteriormente accentuate dalla pandemia di covid-19. I nodi presenti nel mondo della scuola, questo Natale hanno trovato una “dolce soluzione”. Grazie al sodalizio stretto tra lo stilista Luca Paolorossi e la Cooperativa Il Biroccio di Filottrano, è nata la Fondazione Forno For Charity che si occuperà di iniziative benefiche.

La prima messa in campo, visto il periodo festivo, è il “Panettone solidale”: l’acquisto del tradizionale dolce natalizio, potrà così tradursi in gesti concreti a favore degli studenti delle scuole della comunità dell’entroterra. Il vulcanico stilista, che unisce “cuore” e creatività, ha stretto un connubio solidale destinato a svilupparsi nel tempo, come spiega lui stesso.

«Quest’anno abbiamo iniziato con le scuole che hanno bisogno di dotazioni, come computer e altri dispositivi – spiega Luca Paolorossi -, i giovani sono il futuro e meritano il massimo dell’attenzione, ma il progetto è in continua evoluzione e già nel 2021 ci saranno ulteriori iniziative». Per ogni Panettone solidale, quattro euro saranno devoluti alle scuole di Filottrano, grazie alla Fondazione Forno For Charity.

Lo stilista Luca Paolorossi

Non un panettone qualunque, ma un dolce racchiuso in uno scrigno disegnato dallo stilista che si è occupato anche dell’ideazione del logo: due mani che sembrano due spighe di grano che sorreggono un cuore, una immagine molto evocativa che trasmette con forza il senso di solidarietà. Per l’occasione Paolorossi ha creato il “Rosso Filottrano”, un colore che richiama quello dei tramonti del posto che attirano molti visitatori nelle serate estive.

Insomma un panettone che è una opera da vedere e da gustare, un’opera che vuole portare sulle tavole dei marchigiani «i valori di solidarietà ed umanità che non devono mai mancare in questo periodo». «Quest’anno il Natale sarà molto diverso rispetto agli anni scorsi – spiega lo stilista – : la pandemia ci renderà forse più soli, ma se riusciamo a mettersi insieme e ad essere solidali, anche queste festività potranno essere magiche».

IL Panettone Solidale nella Sartoria di Luca Paolorossi