Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Foresteria e ristorante con terrazza, ecco come cambierà il Porto turistico

Dopo l’ok della Giunta Mancinelli, approvato anche dal Consiglio comunale il progetto di ampliamento volumetrico elaborato dallo studio di ingegneria e architettura Beer & Associati, e presentato da Marina Dorica al Comune di Ancona nel mese di febbraio

Marina Dorica

ANCONA – Ristorante con terrazza e una foresteria da 50 posti letto al Porto Turistico. Dopo l’ok della Giunta Mancinelli, approvato anche dal Consiglio comunale il progetto di ampliamento volumetrico elaborato dallo studio di ingegneria e architettura Beer & Associati, e presentato da Marina Dorica al Comune di Ancona nel mese di febbraio. Il progetto planivolumetrico propone una modifica alla configurazione dell’area del Porto Turistico con la localizzazione di un nuovo Circolo nautico, di un nuovo edificio per l’attività di riparazioni e servizi, un nuovo edificio per il rimessaggio barche in adiacenza all’edificio dei Vigili del Fuoco oltre a nuovi manufatti di servizio per deposito e servizi igienici. Il progetto propone inoltre la modifica della destinazione d’uso, con incremento di superficie utile, dell’edificio “ex Perticaroli” e l’ampliamento sul piano di copertura della Lega Navale. Poiché il rinnovo del Cda è a giugno, spetterà al nuovo direttivo di Marina Dorica (società che gestisce il Porto Turistico), dare avvio alla progettazione esecutiva, definire i costi e i tempi.

Progetto Marina Dorica
(Foto: Albo Pretorio)

EDIFICO EX GMG PERTICAROLI: Si tratta di un capannone industriale utilizzato come deposito da recuperare per realizzare una struttura ricettiva a servizio dei diportisti e delle squadre ospiti di regate. Al piano terra sono previsti un bar/lounge-bar con servizio di ristorazione al tavolo, una zona servizi igenici per i moli est e l’ingresso alla foresteria. Al primo e al secondo piano invece sarà realizzata una foresteria con camere da 4/5 letti per un totale di 50 posti (20-25 per piano), servizi igienici comuni divisi per sesso su ogni piano e servizi igienici privati per le camere più piccole.

AREA SPORTIVA SCUOLE DI VELA: L’area risulta un grande spiazzo necessario come ricovero attrezzatura sportiva, parcheggi, area scuola e preparazione attrezzatura velica. Attualmente una parte delle attrezzature e imbarcazioni si trovano sotto alcune tensostrutture provvisorie non adatte e non sicure per il deposito. Si prevede pertanto di realizzare una struttura per deposito imbarcazioni e attrezzatura sportiva in adiacenza all’edificio VvF in modo da mantenere il più possibile libera l’area del piazzale necessaria per le movimentazioni.

LEGA NAVALE TERRAZZO: Il terrazzo dell’edificio che ospita la Lega Navale è attualmente libero e collegato da una scala interna che accede a un piccolo volume tecnico vetrato. «Per le esigenze del ristorante si prevede di realizzare un ampliamento e sopraelevazione con strutture leggere prefabbricate, removibili e con pareti vetrate verso est e verso ovest» si legge nella relazione tecnica. La nuova volumetria non occuperà tutto il piano ma lascerà la possibilità di utilizzare parte del terrazzo completamente scoperto. La nuova sala per eventi e ristorazione sarà per circa 90/100 posti a sedere.

AREA BRICOLAGE: Con l’esigenza di reperire un edificio idoneo e sicuro per le opere di manutenzione ordinaria e straordinaria da effettuare sui pontili e sulle imbarcazioni, La Marina Dorica spa ha individuato nell’area di circa 460 mq, adiacente alla zona bricolage attualmente destinata a parcheggio, la zona più idonea per la realizzazione di un capannone/officina, con al primo piano una zona servizi per operai, e una sala riunioni per circa 220 persone. La copertura inclinata verso sud potrà facilmente ospitare pannelli solari e fotovoltaici per una superficie di circa 250 mq. La superficie destinata a magazzino/officina sarà direttamente comunicante con l’area bricolage tramite un grande portale mobile. Il piano superiore a servizi sarà accessibile con una scala esterna a doppia rampa, per necessità normative e con un ascensore dedicato. Al primo piano sarà presente una sala riunioni, una zona a servizi igienici ad uso della sala riunioni, gli spogliatoi, la cucina e servizi per gli operai e un ufficio con archivio.

MAGAZZINO ZONA INGRESSO: L’angolo a est, entrando nell’area del porto turistico, a confine con il CRN, è attualmente occupata da due tensostrutture per il deposito e l’esecuzione di piccole manutenzioni. Le strutture attuali non sono idonee e sicure alla funzione, per cui si prevede la realizzazione di una struttura ad angolo, costruita a confine per occupare la minor superficie possibile. La costruzione sarà molto semplice di tipo prefabbricato, per continuare a svolgere in sicurezza la funzione di deposito materiali tecnici o piccole manutenzioni.

NUOVO GRUPPO BAGNI ZONA SUD: Il progetto risponde anche alla necessità di realizzare un nuovo gruppo bagni nell’area sud. I servizi igienici saranno del tutto simile a quelli già esistenti. Saranno realizzati dopo lo smantellamento degli attuali servizi igienici ad uso degli operai nelle strutture prefabbricate situate nell’angolo sud di Marina Dorica, ormai fatiscenti.

NUOVO VOLUME PER CIRCOLO NAUTICO: Nella riorganizzazione degli spazi per i circoli nautici e nell’ottica di un ampliamento delle scuole vela, è necessario reperire anche un nuovo volume su due piani: al piano terreno è prevista una zona deposito imbarcazioni e materiale sportivo; al primo piano uffici, aule didattiche e sedi dei circoli. Sarà realizzato nella banchina del piazzale zona ovest, adiacente al rimessaggio a mare.