Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona, focolaio in Gastroenterologia. Maraldo: «Situazione sotto controllo»

Il piccolo cluster di 4 casi si è acceso negli ultimi giorni, ma è stato già circoscritto. Al momento non risultano altri positivi al covid

ANCONA – «È sotto controllo» il focolaio di casi covid emerso negli ultimi giorni nell’area degenze del reparto di Gastroenterologia di Torrette. Antonello Maraldo, direttore amministrativo degli Ospedali Riuniti di Ancona, rassicura sul fatto che il cluster di 4 casi, due degenti, un familiare e un sanitario, è stato «circoscritto».

Si tratta di una «situazione a basso rischio che è stata subito contenuta attraverso l’applicazione dei protocolli previsti in questi casi». Il personale, medici, infermieri e oss, insieme ai ricoverati del reparto sono stati tutti sottoposti a test molecolare per verificare la diffusione del virus, ma al momento non risultano ulteriori casi positivi. I degenti risultati affetti dal virus sono stati isolati. Il reparto è guidato dal professore Emanuele Bendia e il professor Gianluca Svegliati Baroni.

A Torrette la situazione sul fronte dei ricoveri di pazienti positivi al covid-19 è in miglioramento. Questa mattina sono 2 i positivi al virus giunti all’attenzione del Pronto Soccorso degli Ospedali Riuniti di Ancona, mentre nessun nuovo ricovero in Terapia intensiva negli ultimi 4 giorni.

Negli ospedali delle Marche la soglia di occupazione delle Terapie intensive è a quota 32%, di due punti percentuali sopra la soglia critica fissata al 30%. Nei reparti di area non critica invece la percentuale di letti occupata è scesa al 34%, 6 punti percentuali sotto la soglia critica fissata al 40%. In Italia il livello di occupazione in terapia intensiva è al 28%, mentre in area non critica al 29%.