Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Famiglia di origine macedone positiva al Covid: uomo 35enne non vaccinato intubato, è grave

L'uomo residente a Berna, in Svizzera, viaggiava a bordo di un traghetto proveniente da Durazzo. Le sue condizioni con il trascorrere delle ore si sono aggravate ed ora si trova in rianimazione

Il porto di Ancona

ANCONA – È in condizioni molto gravi l’uomo di origini macedoni di 35 anni sbarcato ieri 12 agosto al porto di Ancona e trasferito al Pronto Soccorso dell’ospedale di Torrette in seguito a difficoltà respiratorie insorte per una infezione da SARS-CoV-2.

L’uomo residente a Berna, in Svizzera, viaggiava a bordo di un traghetto proveniente da Durazzo (Albania) insieme alla famiglia, anch’essa risultata positiva al virus. All’arrivo allo scalo dorico è stato trasferito al Pronto Soccorso di Torrette. Non vaccinato, il 35enne, che parla solo il tedesco, con il trascorrere delle ore ha subito un aggravamento delle sue condizioni di salute, tanto che per le difficoltà respiratorie i sanitari hanno deciso di intubarlo.

L’uomo, in condizioni molto gravi, ora si trova ricoverato nella Clinica di Rianimazione di Torrette, mentre i suoi familiari sono stati trasferiti presso il Covid hotel Valdaso per la quarantena e gli accertamenti del caso.

Il traghetto, una delle due motonavi che fanno la spola con l’Albania, è ripartito nel pomeriggio di ieri alla volta dell’altra sponda dell’Adriatico, dopo aver espletato le prescrizioni contro il Covid previste dal protocollo, tra le quali la sanificazione dei locali interessati dal passaggio della famiglia risultata positiva al virus, e dopo aver fornito l’elenco dei passeggeri e individuato i contatti stretti dell’uomo e dei suoi familiari. Oltre al 35enne sono state fatte sbarcare ad Ancona altre 5 persone che hanno avuto in nave contatti stretti con l’uomo