Estate in Blu, controllate 3566 persone. Giro di vite su spaccio, furti e maltrattamenti

Una trentina di locali pubblici e più di 5000 autovetture controllate dalla polizia nell'ambito del dispositivo volto a garantire un'estate sicura. Gli agenti continueranno a setacciare i locali frequentati dai giovani

ANCONA – Una task force della Polizia di Stato ha controllato 3566 persone, ispezionato 1188 veicoli, controllato 1529 documenti, una trentina di locali pubblici e più di 5000 autovetture con il sistema Mercurio. È il primo bilancio di Estate in Blu, il dispositivo che vede impegnati gli agenti della Questura di Ancona in una serie di intensi e capillari controlli del territorio durante il periodo clou della stagione estiva. Impegnati anche i commissariati di Jesi, Senigallia, Fabriano e Osimo. Un centinaio le persone deferite all’Autorità Giudiziaria per reati riguardanti lo spaccio di sostanze stupefacenti, maltrattamenti, atti persecutori, furti e lesioni personali.

Anche oggi, in occasione del Ferragosto, gli uomini della Polizia vigileranno Ancona e le cittadine della fascia costiera, Numana e Sirolo, mettendo in campo una task force di agenti della Questura, tra Volanti, Squadra Mobile, Polizia Stradale, Reparto Prevenzione Crimine Umbria-Marche, unità cinofile, Squadra Nautica, Polfer e Polizia di Frontiera.

I poliziotti passeranno al setaccio i locali frequentati dai ragazzi, specie riguardo alla somministrazione di alcool ai minori. Intensificati anche i controlli stradali per scongiurare le stragi del sabato sera e sanzionare chi guida sotto l’effetto di droga o alcool.