NikolaTesla Unplugged by Elica
NikolaTesla Unplugged by Elica
Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Harley Davidson Route 76
Harley Davidson Route 76

Elezione Consigli di Partecipazione, iniziato lo spoglio

I risultati definitivi domani (26 febbraio). Per ora in testa il centrosinistra e Altra Idea di Città. Soddisfatti l'assessore Foresi per cui «i primi risultati sono molto positivi» e il consigliere Rubini: «i voti dimostrano che siamo radicati nel territorio»

ANCONA – Sono i candidati delle liste “Insieme x i nostri quartieri” (Pd e centrosinistra) ad aver ricevuto il maggior numero di voti, seguiti da quelli delle liste “Altra Idea di Quartiere” che fanno riferimento al movimento politico Altra Idea di Città. Hanno invece ricevuto meno voti le liste “Noi con Ancona” (centrodestra e 60100) e “Quartiere in Movimento”, coadiuvate dal M5S. Sono i primi risultati dello spoglio delle schede iniziato questa mattina, ma per avere i dati completi delle elezioni dei Consigli di Partecipazione (Ctp), bisognerà attendere domani.

Sabato scorso (dalle 9 alle 20) i cittadini hanno votato per eleggere i nuovi organismi di ascolto e decentramento, pensati dal Comune per sostituire le Circoscrizioni soppresse nel 2010. I Ctp saranno nove e comprenderanno tutti i quartieri. Ogni consiglio avrà 15 consiglieri (tranne che per i Consigli 8 e 9 che ne avranno 10), tra i quali verranno eletti il presidente e il vicepresidente. Resteranno in carica per tutta la durata del mandato del consiglio comunale. I consiglieri svolgeranno la loro funzione a titolo gratuito. Sabato la percentuale dei votanti è stata del 6,7% (5.498 votanti sugli 82mila aventi diritto).

Ecco i primi risultati:

CTP1 (Centro Storico,-San Pietro, Capodimonte, Porto, Spina dei corsi, Piazza Cavour , via Palestro, via Santo Stefano): sette seggi a “Insieme x i nostri quartieri” (224 voti), cinque ad “Altra Idea di Quartiere” (180), tre a “Noi con Ancona” (107).

CTP2 (Passetto, Adriatico, Pietralacroce, Borgo Rodi): otto a “Insieme x i nostri quartieri” (480), tre ad “Altra Idea di Quartiere” (210), tre a “Noi con Ancona” (208) e uno a “Quartiere in Movimento” (112).

CTP3 (Archi, Vallemiano, via Tiziano, XXV Aprile, M. Resistenza, Stazione, Palombella, via de Gasperi, Monte Marino, via della Ferrovia): sei seggi a “Insieme x i nostri quartieri” (144 voti), quattro ad “Altra Idea di Quartiere” (115), tre a “Noi con Ancona” (79), due a “Quartiere in Movimento” (47).

CTP4 (Grazie – Tavernelle – Via Ranieri, dati provvisori): sei per “Insieme x i nostri quartieri” (200), quattro per “Altra Idea di Quartiere” (130), tre per “Quartiere in Movimento” (94), due per “Noi con Ancona” (89).

Stefano Foresi, assessore alla Sicurezza

«Al momento – dichiara Daniele Berardinelli, consigliere di Fi – emerge chiaramente che, ad eccezione del Ctp 2, il centrosinistra non ha la maggioranza assoluta. L’affluenza, poi, è stata bassissima». La pensa diversamente Stefano Foresi, assessore alla Partecipazione Democratica: «I primi risultati sono molto positivi e sono soddisfatto. L’affluenza non è vero che è stata bassa. Molte città hanno raggiunto solo il 3% e non dimentichiamo che si tratta del primo esperimento ad Ancona».

Francesco Rubini, consigliere Altra Idea di città

Subito dopo i candidati delle liste che fanno riferimento al centrosinistra, sono i candidati di “Altra Idea di Quartiere” ad aver ricevuto il maggior numero di voti. «È un risultato importante – commenta Francesco Rubini, consigliere di Altra Idea di Città – e a tratti sorprendente. Dimostra che siamo radicati nel territorio. Alle Comunali avevamo detto che il nostro obiettivo era diventare un movimento politico a tutti gli effetti. Ci siamo costituiti, radicati nel territorio e abbiamo candidato persone che vivono i quartieri tutti i giorni. Questo per noi ovviamente non è un punto di arrivo, perché i dati sulla partecipazione sono allarmanti, ma comunque è un buon punto di partenza».

«Queste elezioni – sottolinea Gianluca Quacquarini, consigliere del M5S – sono state un’occasione mancata. Quando la democrazia allontana i cittadini dalle scelte perde sempre. La disorganizzazione, i pochi seggi per far votare, liste elettorali non complete e vari altri problemi hanno scoraggiato la partecipazione».

LISTE E CANDIDATI: Liste e candidati