Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Si butta dalla nave prima di entrare in porto, salvato un giovane

Era a bordo della Anek Lines, proveniente dalla Grecia. Attorno alle 17 di oggi è stato visto da un pilota tuffarsi dal traghetto, all'ingresso dello scalo dorico. Ripescato dagli ormeggiatori. Si tratterebbe di un clandestino

L'ambulanza in banchina, al porto, per il soccorso in mare (foto di repertorio)
L'ambulanza in banchina, al porto, per il soccorso in mare (foto di repertorio)

ANCONA – Un tuffo nelle acque gelide, prima che la nave attraccasse al porto. Salvataggio in mare oggi pomeriggio, attorno alle 17, poco dopo l’arrivo della Olympic Champion della Anek Lines proveniente dalla Grecia. Un giovane, che si trovava a bordo del traghetto, è stato visto buttarsi in acqua dal pilota che era appena salito a bordo e aveva iniziato le procedure di manovra per entrare nello scalo e far attraccare la nave. Subito ha dato l’allarme, allertando la Capitaneria di porto, gli ormeggiatori e i rimorchiatori che si trovavano già in mare per le operazioni di ingresso del traghetto. Gli ormeggiatori, a bordo di un loro mezzo, hanno raggiunto per primi lo specchio d’acqua dove il giovane stava annaspando e hanno lanciato lui un salvagente riuscendo poi a tirarlo fuori. Il giovane era semi nudo, non aveva documenti con sé ma sarebbe di nazionalità libica. Un clandestino, stando ai primi accertamenti della polizia di frontiera, di circa 30 anni e che si sarebbe lanciato dal traghetto per sfuggire ai controlli. È stato portato alla banchina Nazario Sauro dove nel frattempo era arrivata una ambulanza della Croce Gialla e il 118. Il passeggero aveva quasi perso conoscenza, quando si trovava in acqua, ad una temperatura di 16 gradi. È rimasto ammollo per circa 5 minuti. Tempestivi i soccorsi che gli hanno salvato la vita. Il giovane è stato affidato alle cure sanitarie e avvolto in teli termici. Portato al pronto soccorso dell’ospedale di Torrette non sarebbe in pericolo di vita. Sono in corso accertamenti per risalire alla sua identità.