Scatena il panico in via Cadorna, giovane fermato dai poliziotti con lo spray al peperoncino

Il 27enne anconetano ha aggredito gli agenti con calci e pugni. I due sono quindi sono stati visitati al pronto soccorso dell’Ospedale di Torrette e dimessi con alcuni giorni di prognosi

Foto di repertorio

ANCONA- Attimi di panico ieri sera in via Cadorna, vicino Corso Amendola. Intorno alle 21.30 un giovane ha iniziato ad urlare per strada contro i residenti. Era ubriaco, suonava campanelli, gridava frasi senza senso e dava calci al portone d ingresso di un condominio. Numerose le segnalazioni arrivate al 113 e sul posto si è portata una Volante. Gli agenti hanno cercato di calmare il 27enne anconetano che invece gli si è scagliato contro con calci e pugni, e li ha anche minacciati con un mazzo di chiavi che teneva in mano. A quel punto i poliziotti gli hanno spruzzato lo spray al peperoncino. Una volta bloccato e fatto salire in macchina, il ragazzo ha continuato a dare in escandescenze arrivando a rompere il finestrino della Volante.  Portato in Questura, è stato arrestato per lesioni, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato. I due poliziotti aggrediti sono stati visitati al pronto soccorso dell’Ospedale di Torrette e dimessi con alcuni giorni di prognosi. Arresto convalidato questa mattina: imposti i domiciliari in attesa della prossima udienza.