Scovato il tunisino ricercato. Ora il carcere, poi l’espulsione

Dopo giorni di ricerca, i poliziotti hanno trovato il 42enne ieri pomeriggio, 25 maggio, nel quartiere Piano San Lazzaro: lo hanno fermato in Via Marconi, notandolo armato di un grosso coltello

Le Volanti della Polizia
Le Volanti della Polizia

ANCONA- Scovato il tunisino ricercato da alcuni giorni, in seguito di un mandato di cattura emesso dall’Autorità Giudiziaria di Ancona. La misura carceraria di un anno e mezzo era stata emessa in seguito alla condatto per porto di armi e spaccio.

I poliziotti hanno trovato, ieri pomeriggio, 25 maggio, il 42enne di origine tunisina nel quartiere Piano San Lazzaro: lo hanno fermato in Via Marconi, notandolo armato di un grosso coltello. L’uomo aveva con sì alcune dosi di eroina pronte ad essere smerciate.

Con la fotosegnaletica in macchina lo hanno avvistato mentre entrava nell’area dell’ex Cras di Via Colombo. Dopo un primo tentativo di fuga, cercando di imboccare una strada laterale e nascondersi, l’uomo è stato bloccato e condotto presso il carcere di Montacuto.

Il tunisino conta numerosi precedenti penali per spaccio tra la stazione ed il Piano San Lazzaro, ma anche porto di coltelli, furti, e false generalità. Il 42enne, dopo aver scontato la pena, sarà espulso dal territorio italiano.