Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Covid, il Paxlovid sbarca nelle farmacie marchigiane

L'antivirale, prodotto nello stabilimento Pfizer di Ascoli, deve essere prescritto dai medici di famiglia ai pazienti adulti non ospedalizzati, entro 5 giorni dall'insorgenza dei sintomi

ANCONA – È arrivato nelle farmacie delle Marche il Paxlovid l’antivirale contro il Covid. Ne da notizia la Regione. Il farmaco può essere ritirato già da oggi nelle farmacie convenzionate della regione, senza costi a carico del cittadino, dietro ricetta del medico di famiglia.

L’antivirale viene prescritto ai pazienti adulti non ospedalizzati, a rischio di sviluppare forme gravi della malattia Covid, i quali hanno contratto il virus, e che si trovano nelle prime fasi della malattia. Per avere il farmaco basta presentare in farmacia la ricetta del proprio medici di famiglia. Due i principi attivi: uno riduce la capacità di replicazione nell’organismo del Sars-Cov2, l’altro funziona da potenziatore per prolungare l’azione del primo.

«La cura domiciliare del Covid è fondamentale – spiega l’assessore regionale alla Sanità Filippo Saltamartini – e sta permettendo al nostro Sistema Sanitario di tornare alla normalità». Si tratta di una terapia domiciliare per prevenire il ricovero negli ospedali.

Il Paxlovid, prodotto nello stabilimento di Ascoli Piceno della Pfizer, può essere somministrato ai pazienti che non necessitano di ossigenoterapia supplementare e che sono ad elevato rischio di progressione severa, come ad esempio i pazienti affetti da patologie oncologiche, malattie cardiovascolari, diabete mellito non compensato, obesità grave e broncopneumopatia cronica.

Il trattamento deve essere iniziato entro 5 giorni all’insorgenza dei sintomi. La prescrizione del farmaco richiede un’anamnesi farmacologica preventiva, per escludere la presenza di eventuali interazioni con farmaci assunti contemporaneamente dal paziente.