Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Marche, Terapie Intensive e incidenza in calo. Contucci: «Situazione in miglioramento al Pronto Soccorso»

La pandemia nelle Marche prosegue il suo trend in calo. Nei reparti intensivi è occupato l'8% dei letti, mentre è stabile l'area medica, al 6%. Meno pressione anche al Pronto Soccorso. Ecco i numeri

ANCONA – Terapie intensive ancora in calo nelle Marche, dove migliora anche la situazione sul fronte dell’incidenza dei casi positivi settimanali.

Negli ospedali delle Marche il tasso dei posti letto occupati nei reparti di Terapia Intensiva continua a scendere e scendono dal 9,9% della scorsa settimana all’8%, con una calo di quasi due punti percentuali in meno rispetto a sette giorni fa. Resta invece ancora stabile, la pressione nei reparti di area medica dove i letti occupati sono ancora il 6%.

Ma è sul fronte dell’incidenza dei casi positivi che si registra il dato più vistoso. Il tasso cumulativo di incidenza settimanale dei nuovi casi positivi al Covid su 100 mila abitanti passa da 42,8 a 30,23 (dato al 30 settembre). Un miglioramento si registra anche nei Pronto Soccorso.

La situazione al pronto soccorso di Torrette

Susanna Contucci, primario Pronto Soccorso di Torrettead Ancona

«La situazione è in miglioramento», spiega Susanna Contucci, primario del Pronto Soccorso dell’ospedale regionale di Torrette: la dottoressa, confrontando i dati relativi al periodo estivo e alle ultime due settimane, evidenzia che se «nei mesi estivi abbiamo avuto una media di due-tre casi positivi al giorno, nelle ultime due settimane, gli accessi di pazienti positivi al Covid si sono ridotti» e i casi positivi sono passati a «due-tre a settimana».

Ad accedere al Pronto Soccorso sono «soprattutto persone non vaccinate» contro il virus. Il primario osserva che anche sul fronte dei ricoveri la situazione è in miglioramento e se «10 giorni fa i reparti Covid erano tutti pieni, adesso abbiamo diversi posti liberi».

In particolare nel reparto di Malattie Infettive sono 7 i posti letto liberi su 20, mentre nel reparto di Terapia intensiva sono 5 i letti occupati da pazienti positivi al virus, su 20 complessivi. Insomma come fa notare la dottoressa Contucci «c’è un minimo di respiro, siamo contenti, anche se in sospeso per la ripresa delle attività e soprattutto delle scuole».

Resta invece sempre elevato il numero di accessi non Covid che afferiscono al Pronto Soccorso dell’ospedale regionale di Torrette, dove in media ogni giorno sono circa 140-150 i marchigiani che si presentano, più della metà dei quali, «un 55-60, sono codici bianchi e verdi».

Exit mobile version