Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Il Covid nelle Marche, casi in diminuzione e ricoveri in calo: quarta dose al 21%

Incidenza e ricoveri Covid in calo nelle Marche. Il tasso di copertura vaccinale con quarta dose (persone immunocompromesse) è del 21%

ANCONA – Segna un deciso calo nell’ultima settimana la curva epidemiologica. Un calo che si ripercuote anche a livello ospedaliero dove i ricoveri dei pazienti positivi al Sars-Cov-2 sono in diminuzione. Rispetto ad una settimana fa i contagi sono in calo e l’incidenza scende da 415,63 a 278,19 casi su 100mila abitanti, quadi dimezzandosi.

Nelle terapie intensive i ricoveri dei pazienti positivi al virus sono stabili (4 pazienti ricoverati come la scorsa settimana). La saturazione resta stabile all’1,7%. In calo invece l’occupazione nei reparti di Area Medica, dove sono ricoverate complessivamente 84 persone positive al virus (26 in meno della scorsa settimana) e la saturazione passa dall’11,0% all’8,5%.

Il monitoraggio della Fondazione Gimbe

Vaccinazione anti-Covid

Secondo l’ultimo monitoraggio della Fondazione Gimbe nella settimana 18-24 maggio nelle Marche si è registrata una performance in miglioramento per quanto concerne i casi positivi al Covid-19 per 100mila abitanti (274) e si è evidenziata una diminuzione dei nuovi casi (-31,2%) rispetto alla settimana precedente.

Fermo con 411 casi è la provincia che registra il maggior numero di positivi (-20,6% rispetto alla settimana precedente); seguono Ascoli Piceno 396 (-34,5%), Macerata 339 (-31,9%), Ancona 324 (-30,3%) o Pesaro e Urbino 256 (-33,2%). Sul fronte delle vaccinazioni, la percentuale di popolazione over 5 anni che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari al 8% (media Italia 7%) una quota a cui si aggiunge la popolazione over 5 anni temporaneamente protetta per guarigione da Covid-19 da meno di 180 giorni, pari al 6,8%.

La percentuale di popolazione over 5 anni che non ha ricevuto la terza dose di vaccino è pari a 7,2% (media Italia 8,5%) a cui si aggiunge la popolazione over 5 anni guarita da meno di 120 giorni, che non può ricevere la terza dose nell’immediato, pari al 10,6%. Il tasso di copertura vaccinale con quarta dose (persone immunocompromesse) è del 21% (media Italia 30,5%).

Per quanto riguarda invece il tasso di copertura vaccinale con quarta dose (over 80, ospiti Rsa e fragili fascia 60-79), è del 6,8% (media Italia 14%). Nel complesso la popolazione di età compresa tra 5 e 11 anni che ha completato il ciclo vaccinale è pari 20,2% (media Italia 34,6%) a cui aggiungere un ulteriore 2,3% (media Italia 3,4%) solo con prima dose.

© riproduzione riservata