Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Covid, giro di vite sui controlli nel weekend

I pattugliamenti, disposti da Prefetto e Questura interesseranno l'intero territorio provinciale per il controllo sul rispetto delle misure contro il covid. Tre somali multati per non aver indossato la mascherina e per mancato distanziamento

ANCONA – Rafforzati i controlli sul territorio provinciale per la verifica del rispetto delle misure imposte contro il covid-19. A disporre il giro di vite il Prefetto di Ancona, Antonio D’Acunto, e il Questore di Ancona Giancarlo Pallini che ha emesso una ordinanza per potenziare i controlli in vista del fine settimana e della festività dell’8 dicembre.

Le pattuglie della Polizia passeranno al setaccio il territorio anconetano e la provincia, in sinergia con gli agenti del reparto Prevenzione crimine di Perugia. I controlli, oltre al rispetto delle misure previste per limitare la diffusione del covid-19, saranno finalizzati anche alla prevenzione dei reati.

Nel corso di uno di questi pattugliamenti, una Volante ha multato nella serata di ieri (intorno alle 21,45) tre stranieri sorpresi in Corso Carlo Alberto senza mascherine.  I tre erano nei pressi dei distributori automatici, quando i poliziotti li hanno notati.

Questi erano entrati tutti insieme all’interno dei locali che ospitano i distributori nonostante l’obbligo riportato su un cartello di entrare uno alla volta.

Gli agenti hanno identificato gli uomini, tutti di origine somala, e li hanno sanzionati per il mancato rispetto delle vigenti norme per il contrasto dell’emergenza epidemiologica (mascherina e distanziamento).