Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Covid, oggi 807 nuovi positivi nelle Marche. Acquaroli: «Rischio di rimanere rossi»

Il presidente della Regione Marche fa il punto sulla pandemia dopo l'elevato numero di positivi riscontrati nel bollettino del Gores del 31 marzo. Ecco la situazione

Francesco Acquaroli

ANCONA – «Dopo alcuni giorni della settimana in cui la curva pandemica sembrava rallentare, il dato di oggi con oltre 800 positivi ci riporta addirittura indietro di due settimane, nel mezzo del picco della pandemia». A dirlo è il presidente della Regione Marche, Francesco Acquaroli, in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook.

Il bollettino odierno del Gores, gruppo operativo regionale emergenze sanitarie, infatti, ha rilevato 807 nuovi positivi, come il maceratese a fare da traino all’epidemia con 260 casi, seguiti dall’anconetano (228), il pesarese (125), l’ascolano (76) e il fermano (57), mentre 61 casi sono stati riscontrati in persone residenti fuori regione.

«Speriamo che sia un dato sporadico perché altrimenti si rischia di compromettere il passaggio della nostra Regione nella fascia meno restrittiva – afferma -. Mi appello a tutti a continuare ad avere la massima attenzione, imposta dalla pressione sanitaria nei nostri ospedali ma anche dalla necessità di uscire quanto prima da queste restrizioni così pesanti».

Nelle Marche il tasso di occupazione dei posto letto nelle strutture ospedaliere è ancora molto elevato, tanto che in terapia intensiva tocca quota 60%, mentre in area non critica si spinge al 59%.

«La Regione non ha alcuno strumento di intervento davanti a dati che ci condannano nella cabina di regia – conclude il governatore -. È dura e difficile per tutti ma cerchiamo di essere scrupolosamente attenti nella nostra quotidianità».