Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Covid Marche: 474 positivi, 2 decessi e ricoveri stabili. Terapie intensive all’11,6% e area medica al 10%

Nei reparti di terapia intensiva il 74% dei ricoverati non è vaccinato, in area medica è il 59% a non essere vaccinato. I positivi non vaccinati sono il 59%.

Test Covid (Foto di Hermann Kollinger da Pixabay)

ANCONA – Sono due i nuovi decessi correlati al Covid nelle Marche, dove restano stabili i ricoveri e ci sono 474 positivi. Il tasso di incidenza dei nuovi positivi al Covid passa da 187,01 casi su 100 mila abitanti a 193,48.

Sono i dati che fotografano l’andamento della pandemia nelle Marche, diffusi dal Gores (Gruppo operativo regionale emergenze sanitarie). Le fasce d’età più colpite dal contagio restano ancora quelle 25-44 anni e 45-59 anni. I casi positivi sintomatici e pauci-sintomatici rilevati complessivamente nelle Marche sono 107.

Le vittime sono una donna di 75 anni di Ripatransone e una dona di 84 anni di Civitanova Marche, affette da patologie pregresse, deceduto all’ospedale di Fermo. Il numero dei decessi dall’inizio della pandemia sale così a 3.160 vittime.

Negli ospedali i ricoveri restano stabili a 126 (invariato): 98 si trovano nei reparti non intensivi e 29 nei reparti intensivi. A quota 68 i degenti nelle aree non intensive (invariato), 29 le persone ricoverate in semi intensiva (-3), e 29 in terapia intensiva (+3).

L’occupazione dei letti nei reparti di terapia intensiva arriva al 11,6%, mentre in area medica al 10%. Nei reparti di terapia intensiva il 74% dei ricoverati non è vaccinato, in area medica è il 59% a non essere vaccinato. I positivi non vaccinati sono il 59%.

13 i pazienti in Pronto Soccorso in attesa di ricovero, 8 le dimissioni e 96 gli ospiti presenti nelle strutture territoriali (Rsa di Campofilone e Rsa di Galantara).

La provincia che registra il maggior numero di contagi è quella di Pesaro Urbino con 126 casi, Ancona con 118 casi, seguita da Ascoli Piceno con 78 casi. Nel Maceratese sono 75 i positivi rilevati, 56 nel Fermano e 21 da fuori regione.

Exit mobile version