Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona, concerto di Capodanno in diretta dalle Muse

Torna il tradizionale appuntamento musicale offerto dall’amministrazione comunale a tutta la cittadinanza e curato dall’Orchestra Fiati Ancona. Diretta su èTv

ANCONA – Torna il tradizionale Concerto di Capodanno offerto dall’amministrazione comunale di Ancona a tutta la cittadinanza e curato dall’Orchestra Fiati Ancona. Malgrado la chiusura al pubblico delle sale da concerto, con grande caparbietà ed impegno la storica realtà musicale della nostra città ha voluto organizzare il grande concerto del 1 gennaio in stretta collaborazione con il Comune di Ancona e con Marche Teatro. E così alle ore 15 del 1° Gennaio 2021, dal Teatro delle Muse di Ancona, sarà ETV a trasmettere il concerto dell’Orchestra Fiati Ancona, diretta dal maestro Mirco Barani, arricchito dalla bella voce del soprano Alessandra Capici. Un programma musicale accattivante e particolarmente ben augurale quest’anno che propone la tradizione della grande musica italiana con uno sguardo al repertorio proprio della wind band L’Orchestra Fiati Ancona, importante istituzione musicale cittadina, da sempre seguitissima dal pubblico, saprà rallegrare la giornata del 1° gennaio con un concerto di altissimo livello per inaugurare un nuovo anno con speranza e fiducia.

PROGRAMMA
G.Rossini La gazza ladra – sinfonia 
L. Anderson A Christmas festival
E.Morricone C’era una volta il west
L. Bernstein West side story
C.François e P.Anka My way
Arr. Naiboro/B.Goodman Memories
E.Morricone Sharan dream
A. Marquez Danzon
Soprano: Alessandra Capici

Orchestra Fiati Ancona
L’Orchestra Fiati di Ancona (OFA) è composta da 50 musicisti provenienti dalla Regione Marche. Dal 2000 l’organico si è consolidato ed ha affrontato i più importanti lavori dei grandi compositori di tutti i tempi (Persichetti, Milhaud, Reed, Bourgeois, Ticheli, Sparke, Der Roost, Appermont). Dalla stagione lirica 2003, partecipa come banda di palcoscenico nelle produzioni liriche del Teatro delle Muse di Ancona. Il costante impegno nella promozione della musica originale per fiati ha permesso la realizzazione di importanti progetti (Divina Commedia di Smith, Sinfonia di Hindemith) e la collaborazione con artisti di fama internazionale. Il programma, sempre ricercato e variegato, non manca di affascinare le platee. Grande successo di critica e pubblico riscuotono i due concerti che il Comune di Ancona offre alla cittadinanza: il concerto di Capodanno e il concerto della Liberazione (25 aprile). In queste occasione il Massimo Dorico registra sempre il tutto esaurito. È dell’aprile 2010 la prima esecuzione mondiale di “Concerto grosso” del compositore britannico Brian Earl, il quale ha dedicato all’orchestra una importante composizione: “Sinfonietta”, che ha visto la prima esecuzione il 25 aprile 2011 presso il Teatro delle Muse di Ancona. Grande successo ha riscosso la produzione, in collaborazione con AnconaJazz, di un concerto che ha visto ospite dell’orchestra il clarinettista Gabriele Mirabassi, un’ulteriore sfida che l’orchestra ha superato con grande maestria affrontando un repertorio che dallo swing ha toccato il jazz e la musica contemporanea. Il compositore marchigiano Daniele Gasparini, più volte vincitore di concorsi internazionali, ha dedicato all’OFA il brano “Trans Europe Express” per pianoforte, voce recitante e orchestra di fiati eseguito in prima assoluta il 25 aprile 2015 al teatro delle Muse di Ancona. Ospiti dell’orchestra sono stati Luca Violini (lettura teatrale), Alessandro Fossi (tuba), Matteo Caramaschi (euphonium), Gabriele Mirabassi (clarinetto), Isabel Russinova (attrice), Simone Grizzi e Marco Santini (violino), Federico Mondelci (sassofono), Daniele di Bonaventura (bandoneon), Stefania Donzelli, Maria Abbate, Alessandra Capici, Patrizia Biccirè, (soprano); Isabella Conti, Anastasia Pirogova (mezzosoprano), Patrizio Saudelli, Augusto Celsi, Carlo Giacchetta (tenore), Lucio Mauti, Giampiero Ruggeri (baritono). Nel luglio del 2017 l’orchestra ha inaugurato il primo Gran Gala alla Mole, un concerto lirico sinfonico che ha riscosso grande successo di pubblico. Dal 2001 è diretta dal M° Mirco Barani.



MIRCO BARANI – DIRETTORE
Dopo aver compiuto gli studi nei Conservatori di Musica di Pesaro e Parma, si specializza con grandi maestri presso l’Accademia Pianistica di Imola el’Accademia Superiore di Musica “Lorenzo Perosi” di Biella diplomandosi con il massimo dei voti e menzione speciale.Ha conseguito con ilmassimo dei voti il diploma di direzione d’orchestra presso la Regia Accademia Filarmonica di Bologna. E’ risultato vincitore di 18 concorsi Nazionali e Internazionali, fra cui il concorso per giovani direttori d’orchestra della Città di Plovdiv in Bulgaria in cui si è aggiudicato il primo premio. Nella stessa città ha studiato direzione d’orchestra presso l’accademia delle arti musicali ed è stato assistente per cinque anni del Maestro Gueorgui Dimitrov. Si è perfezionato con i Maestri Gorli, Bressan, Dimitrov, Renzetti, Giulini. Ha registrato per la RAI e la Televisione Svizzera. Promotore e sostenitore della musica contemporanea, ha diretto numerose prime esecuzioni assolute. E’ stato Fondatore e direttore del Polifonia Ensemble, gruppo strumentale che negli anni ’90 si è esibito per un decennio, in Italia e all’estero, proponendo prevalentemente musica del ‘900 e contemporanea. Nel 2005 ha eseguito Histoire du Soldat di Igor Stravinsky registrando un CD live per la Svana presso il Padiglione d’arte contemporanea di Milano con la Piccola Orchestra Italiana. Dal 2007 è docente di direzione presso la Libera Accademia DAS di Fermo. Dal 2011 è direttore e fondatore, insieme alla violinista Serena Cavalletti, dell’Accademia dei Filomusi (orchestra d’archi, arpa e basso continuo particolarmente votata alla divulgazione di capolavori che vanno dal 1600 al 1800). Nel 2011 si è esibito a San Pietroburgo, nella Grande Sala Shostakovich della Filarmonica dove ha inaugurato, rappresentando l’Italia, il Festival Internazionale “Time of Capitals”. Nel 2012 ha tenuto una serie di concerti negli Stati Uniti come direttore ospite su invito della Stanford University (California). Nel 2014 ha tenuto due master class di Direzione: il primo a Corfù (Grecia) e il secondo nell’isola di Malta. Nel 2015 è stato premiato con l’oscar delle eccellenze marchigiane per la musica e lo spettacolo.

ALESSANDRA CAPICI- SOPRANO
Soprano anconetano, si diploma presso il Conservatorio “G. B. Martini” di Bologna, perfezionandosi successivamente con i Maestri Battaglia, L. Magiera e A. Zedda. Nel ‘95 debutta nella parte di Liù (Turandot di Puccini) nella Stagione Lirica Fanese, sostenendo poi lo stesso ruolo nei Teatri di Novara e Vercelli accanto al tenore Nicola Martinucci. Successivamente è Nannetta nel “Falstaff” di Verdi accanto al baritono Rolando Panerai al teatro Verdi di Salerno in occasione della sua riapertura. Nel ‘97 debutta in “Così fan tutte” di Mozart al Teatro Coccia di Novara e Madama Cortese ne “Il viaggio a Reims” di Rossini, per l’Accademia del Rossini Opera Festival di Pesaro. Per il Festival Barocco “A Vagheggiar Orfeo” diretto da A. Zedda, ha interpretato i ruoli di Filena e Procri ne “Gli amori di Apollo e Dafne” di Cavalli, Armira ne “Il Trionfo della Continenza” di Melani per la regia di Pierluigi Pizzi, Anfitrite ne “Il Barcheggio” di Stradella presso il Teatro della Fortuna di Fano. Al teatro dell’Opera di Montecarlo debutta nel ruolo di Amaltea nel “Mosè in Egitto” di Rossini, per la regia di P. Pizzi. Ha interpretato il ruolo de L’ Età dell’Oro nella “Senna Festeggiante” di Vivaldi diretta dal M° A. Zedda, per la fondazione “I Pomeriggi Musicali” presso il Teatro Dal Verme di Milano e partecipato alla realizzazione del Requiem di Verdi presso la Sala Verdi di Milano e Teatro della Fortuna di Fano. Partecipa inoltre a Recital Lirici presso il teatro della Fortuna di Fano, teatro Pergolesi di Jesi, teatro Comunale di Bologna e teatro delle Muse di Ancona collaborando con L’Orchestra Cantelli di Milano e l’orchestra Filarmonica Marchigiana in qualità di solista. Ha effettuato registrazioni per RAI Stereo Due, per RAI 3 “Prima della Prima”, in CD per ed. Rara e Bongiovanni lo Stabat Mater di F. Farroni e sempre per Bongiovanni l’Oratorio “Sedecia Re di Gerusalemme” di A. Scarlatti. Ha debuttato il ruolo di Mimì nella “Bohème” di Puccini per Bassano Opera festival ed il ruolo di Micaela nella Carmen di Bizet, presso il Teatro della Fortuna di Fano. Per la 45° edizione dello Sferisterio Opera Festival (2009), ha interpretato il ruolo di Cio Cio San nella Madama Butterfly di Puccini per la regia di P. Pizzi. Ad Agosto 2015 ha debuttato il ruolo di Aida di Verdi presso il Teatro Greco di Taormina per la regia di Enrico Stinchelli. Ha recentemente interpretato il ruolo di Floria Tosca (Puccini) presso il Teatro Rossini di Pesaro. E’ componente del duo cameristico ”Toutes les Nuances” con la pianista Cristina Ratti e nella formazione Résonance in Trio (clarinettista V. Isaia pianista F. Del Fra) Parallelamente all’attività artistica, ha svolto dal 1994 al 2012 attività didattica come docente di canto lirico presso l’Istituto pareggiato Pergolesi di Ancona, dal 1999 al 2015 presso L’Accademia Musicale di Ancona ed attualmente presso la scuola Cantieri Musicali di Ancona.