Ancona-Osimo

Ancona, il Comune cerca sponsor per il “verde” di undici rotatorie

L'assessore Manarini: «La formula di collaborazione che abbiamo individuato coniuga il concetto di partecipazione pubblico-privato con quello di responsabilità sociale delle imprese»

ANCONA – Il Comune di Ancona ha emesso un avviso per procedere all’acquisizione di manifestazioni di interesse da parte di soggetti “sponsor” per svolgere il servizio di manutenzione e gestione del verde delle rotatorie dell’ente ancora libere. Per tutta la durata del contratto, il Comune di Ancona consentirà allo sponsor l’utilizzo di una porzione dell’area per la sistemazione stabile di spazi pubblicitari.

La sponsorizzazione è effettuata con diritto di esclusiva da parte dello sponsor rispetto alla singola rotatoria ed avrà la durata di tre anni.

La manifestazione di interesse, redatta in modo conforme al modulo predisposto dal Comune di Ancona e pub­blicato sul sito istituzionale dell’ente, dovrà pervenire entro e non oltre le ore 9 del 12 gennaio 2023.

Si tratta di un percorso partecipato di rigenerazione urbana che prevede il coinvolgimento dei privati o di altri soggetti pubblici nella manutenzione del verde pubblico delle rotatorie. «La formula di collaborazione che abbiamo individuato – spiega l’assessore ai Lavori pubblici Paolo Manarini – coniuga il concetto di partecipazione pubblico-privato con il concetto di responsabilità sociale delle imprese, sempre più aperte a un inserimento concreto e fattivo all’interno dei contesti urbani e sociali in cui sono inserite».

Il programma prevede la sottoscrizione di contratti di sponsorizzazione che consentiranno interventi di valorizzazione e manutenzione su undici rotatorie:

 galleria del Risorgimento (piazzale della Libertà – via Martiri della Resistenza – via Bocconi – via XXV Aprile), piazzale Italia (piazzale Italia – via Marconi – via De Gasperi – corso Carlo Alberto), galleria San Martino (via Marconi – galleria San Martino), Porto (via Mattei – via Einaudi), Posatora (via delle Grotte – via Blasi), Torrette (via Conca – via Di Giuseppe), Torrette (Mc Donald’s – via Conca – via Tenna), Collemarino (piazzale Romita – via Flaminia – via Da Vinci – via Ricci), Q2 (via Borselli – via Bianchi – via Flavia), Baraccola Ovest (via I Maggio, via Grandi – via Buozzi), Brecce Bianche (via Brecce Bianche – via Sacripanti – via Maestri del Lavoro).

L’obiettivo – si legge nel documento – è quello di “caratterizzare le peculiarità locali e i riferimenti storico-culturali, ambientali e artistici più pregiati”.

(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({});

In base alla delibera le aree oggetto di sponsorizzazione dovranno in ogni caso mantenere la funzione di uso pubblico, ma potrà essere evidenziato, al loro interno, il nome del privato o dell’ente che si è fatto carico della cura e della manutenzione dell’area.

La procedura di selezione è gestita integralmente con modalità telematica e, pertanto verranno ammesse solo le candidature firmate digitalmente e presentate attraverso la piattaforma telematica. Non saranno ritenute valide candidature presentate in forma cartacea o a mezzo pec o qualsiasi altra mo­dalità di presentazione.

© riproduzione riservata