Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Caldo rovente con picco di afa sulle Marche. Ancona da bollino rosso: nell’entroterra si toccano i 39 gradi

Temperature ancora roventi sulle Marche per la presenza di Caronte, l'anticiclone africano responsabile di una serie di ondate. Martedì il picco del caldo

ANCONA – Prosegue il caldo e l’afa nelle Marche. Oggi – domenica 3 luglio – ad Ancona scatta il bollino arancione. Tutta colpa di Caronte, l’anticiclone Africano che non molla la sua presa, portando ondate di calore e temperature sopra la media stagionale.

Nel capoluogo marchigiano la colonnina di mercurio tocca i 34 gradi, ma temperature roventi si registrano un po’ in tutta la regione e Urbino, Jesi, Fabriano e Macerata sono oggi le città più calde, dove il termometro segna 37 gradi nelle prime due e addirittura 38 nelle altre.

Ma il picco dell’afa e delle temperature roventi si toccherà domani quando scatta il bollino rosso ad Ancona. Qui la colonnina di mercurio segnerà i 35 gradi, mentre a Fabriano e Macerata si raggiungeranno i 39 gradi, 38 ad Ascoli Piceno e Jesi.

Dopo la giornata di martedì si tornerà a respirare grazie all’anticiclone delle Azzorre che tornerà sul Mediterraneo dopo una lunga assenza: l’afa si attenuerà per almeno 7-8 giorni. Giovedì sulle Marche sono previsti temporali.

© riproduzione riservata