Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Trasformazione dello Stato Sociale, prof Busilacchi (UniMc) ad Harvard con un progetto. «Passione da forza inimmaginabile»

Il progetto del docente ed ex consigliere regionale è stato scelto dalla commissione su un parterre internazionale. Busilacchi sarà visiting scholar nel prestigioso Ateneo americano

Università di Macerata - palazzo Romani Adami

ANCONA – «Sono davvero molto felice di essere stato accolto da una comunità così prestigiosa come quella di Harvard». Così Gianluca Busilacchi, professore associato di Sociologia economica al Dipartimento di Economia e Diritto dell’Università di Macerata, dopo essere stato selezionato dal Centro di studi europei (Center for European Studies) dell’Università di Harvard come “visiting scholar” per il prossimo semestre autunnale, dal 1 settembre al 31 dicembre 2022.

Gianluca Busilacchi

Il progetto di ricerca di Busilacchi, ex consigliere regionale e membro dell’assemblea nazionale di Articolo Uno (responsabile nazionale politiche sociali, welfare e sanità), è stato selezionato tra i migliori progetti di ricerca internazionali dal prestigioso Ateneo americano: il professore sarà così a disposizione degli studenti e il suo programma sarà illustrato nel corso di seminari e lezioni.

A spuntarla, il progetto incentrato sui processi di trasformazione dello Stato Sociale (Welfare State) in Europa, che insieme agli interessi del docente e ai suoi risultati hanno convinto la commissione di Harvard. «Ho sempre pensato che la passione che ci spinge a voler realizzare i nostri sogni è una delle principali risorse che abbiamo a disposizione – spiega -: ci dà una forza inimmaginabile nei momenti di difficoltà, può esplodere in una felicità inimmaginabile nei momenti di conseguimento».

«Avevo saputo che la competizione per queste possibilità di visiting è ogni anno davvero alta e globale, visto il prestigio di Harvard in tutta la comunità scientifica mondiale – conclude -. Quindi onestamente non mi ero creato eccessive aspettative; invece il progetto che ho presentato è piaciuto, quando me lo hanno comunicato sono letteralmente saltato dalla gioia. Spero di poter dare un contributo all’altezza».