Ancona-Osimo

Ancona, auto si ribalta nella notte rischiando di precipitare nel dirupo: una 20nne in ospedale

Paura nella notte. Una Toyota Yaris si è ribaltata, intrappolando al suo interno una ragazza. La vettura rischiava di precipitare nel dirupo. Salvifico l'intervento dei carabinieri

ANCONA – Paura nella notte ad Ancona. Intorno alle ore 2:20, la radiomobile dei carabinieri veniva inviata dalla Centrale Operativa in Via Vecchia del Pinocchio, all’altezza del distributore di metano: alcuni passanti avevano segnalato un’auto ribaltata, una Toyota Yaris, con all’interno una ragazza intrappolata che necessitava urgentemente di aiuto. La vettura rischiava di precipitare nel dirupo.

Gli operatori della Centrale Operativa, in contatto radio con la pattuglia, riferivano di intervenire con particolare celerità, poiché la giovane coinvolta nel sinistro, si trovava in una situazione di imminente pericolo di vita. Giunti sul posto, in attesa dell’intervento c’erano il padre della ragazza e coloro che avevano segnalato la vettura ribaltata sul margine sinistro della strada, in direzione via di Pontelungo.

La Toyota Yaris aveva ancora il motore acceso: ribaltata sul fianco destro, era incastrato tra le sterpaglie che cedevano sempre di più per l’inerzia del veicolo, con il rischio di scivolare nel dirupo sottostante alto circa 20 metri. I carabinieri sono intervenuti infrangendo il lunotto posteriore della macchina, unica via di accesso per poter estrarre la ragazza dall’interno dell’abitacolo. Infine, con non poca fatica, una volta sfondato il vetro posteriore, riuscivano ad estrarre la giovane dalla macchina e portarla fuori pericolo.
La ragazza, un’anconetana ventenne, sotto shock e incredula ma sollevata, riabbracciava il padre.
Successivamente veniva trasportata presso l’ospedale Torrette di Ancona per le cure del caso, non in pericolo e non in gravi condizioni.

Ti potrebbero interessare

Incidente in Sardegna, muore un 44enne di Ostra

Maggiorino Festa stava guidando lungo la provinciale 10 in territorio di San Vero Milis quando la sua auto è uscita di strada. Era conosciuto come suonatore di chitarra e lavorava come elettricista per un’azienda di Jesi