Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Alluvione, rinvenuta l’auto di Brunella Chiù: proseguono le ricerche della donna e del piccolo Mattia

Per ora è stata recuperata solo la vettura, nei pressi di Corinaldo. La donna era in auto con la figlia Noemi quando è stata travolta da acqua e fango

L'auto di Brunella Chiù

ANCONA – Dopo cinque giorni di serrate ricerche è stata rinvenuta l’auto di Brunella Chiù, la 56enne di Barbara dispersa nell’alluvione del 15 settembre scorso. Si tratta della Bmw bianca condotta dalla donna recuperata dal fango.

La vettura era incastrata nel letto del torrente Nevola a Corinaldo, nei pressi di via San Domenico. A ripescarla sono stati i carabinieri del Nucleo Subacquei di Pescara, insieme agli uomini del Nucleo sommozzatori della guardia di finanza che con operazioni di recupero complesse, condotte con i vigili del fuoco, sono riusciti a recuperarla.

La Prefettura di Ancona ha reso noto che è stata recuperata solamente l’autovettura, mentre proseguono le ricerche della donna. Il mezzo è molto danneggiato, ma all’interno i militari dei corpi specializzati hanno trovato i documenti del mezzo che confermano la proprietà dell’autovettura.

Brunella Chiù prima di scomparire era in auto con la figlia 17enne Noemi, rinvenuta cadavere. Proseguono anche le ricerche del piccolo Mattia di 8 anni, anche lui travolto dalla piena del torrente Nevola.