Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona, agguato mentre fuma una sigaretta: «Erano in quattro, stavano per strangolarmi»

Aggredito dipendente del McDonald’s a Torrette. È un 24enne che aveva finito il turno di lavoro al fast food. Ecco la vicenda

croce rossa ospedale

ANCONA – Finisce il turno al fast food e si ritrova accerchiato da quattro ragazzi e quasi strangolato. È successo venerdì notte – 14 gennaio -, a Torrette, ad un 24enne. Il giovane era uscito dal McDonald’s di via Tenna, dove lavora in cucina, per prendere un po’ d’aria e fumarsi una sigaretta quando quattro ragazzi, tutti con la carnagione scura, si sono avvicinati. «Vogliamo cenare» avrebbero detto ma il 24enne gli ha spiegato che non era possibile perché stavano chiudendo. «Allora dacci una sigaretta» gli hanno chiesto. Il giovane però stava fumando l’ultima e ha detto loro che non ne aveva altre.

È stato a quel punto che si è ritrovato accerchiato e preso per il collo. Una morsa stretta che gli ha tolto il respiro. I quattro, probabilmente disturbati dall’arrivo di qualcuno, lo hanno poi lasciato e sono scappati. Il giovane, che aveva il collo rosso e difficoltà a deglutire, è andato da solo in pronto soccorso per accertamenti. Da lì ha chiamato il padre che lo ha raggiunto in ospedale. Dopo il controllo medico, che ha escluso lesioni gravi, è tornato a casa ma ancora ieri faticava a parlare. Questa mattina andrà dai carabinieri a sporgere denuncia.