Permaflex sconti fino al 50% Casa del Materasso Jesi
Permaflex sconti fino al 50% Casa del Materasso Jesi
Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Ancona addio Coppa, in finale ci va il Matera

Con il 2-2 al Del Conero i materani si qualificano per la finale di Coppa Italia di LegaPro allungando il momento no dell’Ancona. Gara a due volti dopo un primo tempo convincente

ANCONA- Termina anche l’avventura in Coppa Italia di LegaPro per l’Ancona di Giovanni Pagliari. Dopo l’1-0 di Matera, i dorici erano chiamati a ribaltare il punteggio tra le mura amiche e per più di un tempo le cose sembravano essersi messe per il verso giusto. Momentè a guidare l’attacco, supportato da Bariti e Voltan. Si torna quindi al 4-3-3 modulo probabilmente più consono alle caratteristiche di questa squadra.

L’inizio è incoraggiante. Bariti è attivissimo sul suo out, rendendosi pericoloso con le classiche folate. Al dodicesimo si sblocca il risultato. Direttamente da calcio d’angolo capitan Ricci sale in cielo, firmando personalmente l’1-0. L’esultanza, con tutta la squadra compresa i compagni della panchina, sembra essere benaugurante per l’immediato proseguo del match. Al 28’ arriva anche il raddoppio. Lo realizza Zampa bravo a depositare in fondo al sacco una palla vacante in mezzo all’area. Prima dell’intervallo c’è tempo anche per una bella conclusione di Momentè, neutralizzata da un ottimo Tozzo.

Nella ripresa, probabilmente, l’Ancona rimane negli spogliatoi. Al settimo gli ospiti accorciano le distanze grazie ad un colpo di testa di Giglio, con Anacoura non proprio impeccabile nell’occasione. Al diciassettesimo il goal che chiude, di fatto, partita e qualificazione. Negro si trova al posto giusto nel momento giusto per firmare il 2-2 che vale la finalissima. Da lì in poi l’Ancona non riuscirà più a trovare le forze per una nuova offensiva, uscendo dal campo nuovamente tra i fischi.

Attimi di tensione in tribuna dove, a fronte di una legittima contestazione da parte di alcuni tifosi, Paolucci e altri giocatori hanno risposto in maniera decisa nei confronti dei sostenitori. Solo l’intervento di alcuni uomini della sicurezza ha fatto sì che si potesse tornare all’ordine.

LE PAGELLE
Anacoura 5.5
Daffara 5.5
Ricci 6,5
Vitiello 5
Nicolao 6
Agyei 5.5
Djuric 4,5 (Dal 11st Gelonese 5)
Zampa 6
Bariti 6.5 (Dal 14st Frediani 5)
Momentè 5.5
Voltan 6 (Dal 26st Mancini ng)

All. Pagliari 5

ANCONA: Anacoura; Daffara, Ricci, Vitiello, Nicolao; Agyei, Djuric (11’st Gelonese), Zampa; Bariti (14’st Frediani), Momentè, Voltan (26’st Mancini).  A disp: Scuffia, Cacioli, Di Dio, Forgacs, Bambozzi, Del Sante, Ascani, Bartoli. All. Pagliari

MATERA: Tozzo; Scognamillo, Mattera, Gigli; Meola (18’pt Salandria), De Rose, Armellino, Casoli; Negro (18’st Lanini), Infantino (15’st Di Lorenzo), Strambelli. A disp: D’Egidio, Biscarini, De Franco, Bertoncini, Ingrosso, Armeno, Dammacco, Sartore. All. Auteri.

Arbitro: Sig. Mantelli di Brescia
Assistenti: Sig. Capaldo di Napoli e Sig. Vingo di Pisa
Reti: 12’pt Ricci, 28’pt Zampa, 7’st Gigli, 17’st Negro
Ammoniti: Ricci, Voltan, Gigli

agrturismo il gelso fabriano