Casa del Materasso Jesi
Casa del Materasso Jesi
Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Garden Europa Azienda Florovivaistica
Garden Europa Azienda Florovivaistica

Acciarri, Elezi e Livi: le new entry in Consiglio regionale

In apertura di seduta del Consiglio regionale la presa d'atto degli ex assessori Carloni, Latini e Castelli, eletti in Parlamento e il subentro dei nuovi consiglieri regionali

Seduta del Consiglio regionale

ANCONA – New entry in Consiglio regionale, dopo l’elezione in Parlamento degli ormai ex assessori Mirco Carloni (Lega), Giorgia Latini (Lega) e Guido Castelli (Fratelli d’Italia). L’Assemblea Legislativa ha preso atto delle dimissioni dei neo eletti, oltre a Carloni, Castelli e Latini, anche Elena Leonardi (FdI) eletta in Senato.

Al posto degli ex assessori sono entrati a far parte dell’Assemblea Legislativa Monica Acciarri e Lindita Elezi (Lega) e Simone Livi (FdI): Acciarri al posto di Andrea Maria Antonini, nuovo assessore al Bilancio ‘erede’ di Guido Castelli, Elezi al posto di Chiara Biondi, che ha assunto le deleghe a Istruzione, Cultura e Pari Opportunità da Latini, eletta alla Camera dei deputati, mentre Livi entra in Consiglio regionale al posto della senatrice Elena Leonardi, ex consigliera e presidente della Commissione Sanità.

Acciarri ed Elezi sostituiranno temporaneamente i consiglieri nominati assessori, per i quali è prevista la sospensione dell’incarico fino alla durata della presenza in giunta, mentre Livi, entra in Aula come consigliere effettivo. Andrea Assenti (FdI) e Giorgio Cancellieri (Lega) diventano invece consiglieri effettivi dopo che dall’inizio della legislatura hanno svolto il ruolo di supplenti rispettivamente degli assessori Castelli e Carloni.

È «una bella responsabilità che affronteremo, come sempre fatto, nel migliore dei modi» ha detto parlando con i giornalisti Simone Livi, nel sottolineare che «il gruppo è coeso e c’è grande determinazione, grande volontà e grande impegno da parte di tutti». «Vado a rappresentare i cittadini marchigiani che hanno tanto bisogno dell’aiuto delle istituzioni e questo ci da la consapevolezza che ci aspetta un gran lavoro», ha affermato, spiegando che tra i suoi obiettivi c’è quello di «dare quelle risposte alle esigenze dei cittadini, di mantenere fede alle promesse fatte in campagna elettorale e di seguire un percorso omogeneo con il presidente Acquaroli che ha già dimostrato di fare molto, molto bene, in questi due anni, nonostante tutte le difficoltà».

Lindita Elezi, ha sottolineato che «la situazione è veramente difficile in questo momento: spero di rappresentare il mio territorio e portare tutte le criticità in Consiglio regionale». «In questo momento sto leggendo tutti i dossier aperti» ha detto riferendosi a quelli della collega Biondi alla quale è subentrata. «Farò del mio meglio» ha concluso, e da donna «sono ben felice di rappresentare le donne» marchigiane.

«Le Marche sono una regione al plurale, dovremo coniugare le esigenze di tutti i territori» ha detto la consigliera regionale della Lega Monica Acciarri. L’ascolano è «un territorio politicamente ricco di idee che dovranno arrivare anche al banco della Regione Marche perché partiamo da una situazione storicamente un po’ svantaggiata. Con il nostro lavoro, e già chi mi ha preceduto l’assessore Latini (Giorgia Latini, ndr) è riuscita un po’ a recuperare questo gap, io cercherò di fare anche qualcosa in più rispetto a quello che non è già stato fatto».

Parlando della new entry di due donne in Consiglio regionale, ha detto: «Credo che l’elemento femminile sia importante in Consiglio, perché le donne, a parità di condizioni hanno quel pragmatismo in più che ci permette di essere anche un po’ più caparbie e di stare un po’ più sul pezzo: siamo abituate a fare tante cose in una giornata e sicuramente siamo capaci anche in politica di guardarci con uno spettro un po’ più ampio».

Centauro Dorico
agrturismo il gelso fabriano