Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

A Sirolo un albero per ogni bambino nato nel 2019

Contro il riscaldamento globale sono state messe a dimora 63 piante di varie specie e lavanda e ginestra lungo la ringhiera del Belvedere

La piazza centrale di Sirolo
La piazza centrale di Sirolo

SIROLO- Un nuovo albero per ognuno dei 29 bambini nati nel 2019 a Sirolo. È l’iniziativa del sindaco Filippo Moschella che, proprio in questi giorni, ha fatto recapitare alle famiglie una lettera da lui firmata per spiegare il progetto.

«Ogni bambino nato nel 2019 avrà un albero dedicato e dotato di targhetta con il suo nome. Crescendo avrà la possibilità di seguire le evoluzioni della pianta e segnalare eventuali necessità: ciò servirà anche a ricordargli che la sua pianta contrasta il riscaldamento globale determinato dall’effetto serra» spiega il sindaco Moschella.

Lo scorso 21 novembre a Sirolo si è tenuta la prima Festa dell’Albero insieme agli alunni della Primaria e agli scout Cngei con la piantumazione di tre alberi. Per contrastare il riscaldamento globale e sensibilizzare le nuove generazioni, il Comune ha già messo in campo diverse iniziative e stanziato per il verde fondi per 24 mila euro. Sono stati acquistati e messi a dimora 63 alberi di varie specie, in Via Gramsci, Via Don Minzoni, Via Mura Interne, Via Marconi, Piazza Dante, e nei parchi pubblici Grande Torino e della Madonnina; a breve saranno piantate oltre 150 piantine di lavanda e ginestra lungo la ringhiera del Belvedere di Piazzale Marino, uno dei luoghi più belli della Riviera del Conero. Inoltre, nelle scorse settimane in tutto il territorio comunale sono stati potati i rami degli alberi ritenuti pericolosi per la pubblica circolazione, che saranno numerati in modo da censirli e monitorarli costantemente.