Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Alla Mole in cambio di una pedalata

Mostrando il biglietto della mostra visitata, è possibile noleggiare gratuitamente una bicicletta. Zucchero a Velò, bike-café al Piano, ha donato alla Mole una rastrelliera da 5 posti per parcheggiare le biciclette in sicurezza mentre si visitano le mostre

Il ponte ottocentesco della Mole Vanvitelliana
Il ponte ottocentesco della Mole Vanvitelliana

ANCONA- Pedalare dal Piano alla Mole Vanvitelliana per andare a visitare le mostre, noleggiando la bicicletta gratuitamente da Zucchero a Velò. Il bike-café ha donato alla Mole una rastrelliera da 5 posti per parcheggiare le biciclette in sicurezza.

Bicicletta parcheggiata nella rastrelliera alla Mole
(Foto: Assessorato Comune di Ancona)

L’idea è quella di creare una sorta di navetta sulle due ruote per promuovere la mobilità sostenibile. L’iniziativa è stata resa possibile grazie alla collaborazione tra pubblico- Fondo Mole Vanvitelliana e Assessorato alla Cultura del Comune di Ancona– e privato- Zucchero a Velò, il bike-café al Piano che offre anche un servizio di noleggio e recupero biciclette. Zucchero a Velò, già partner di Ecce Homo, è il motore dell’idea.

«I clienti di Zucchero a Velò che vogliono andare alle mostre in bici, avranno il noleggio gratis esibendo al ritorno, alla cassa del bike-café, il biglietto della mostra che hanno visitato- spiega Gabriele Battistoni, socio insieme alla moglie Elisabetta Pincini di Zucchero a Velò-. L’idea è di creare una sorta di navetta per collegare le due zone evitando il traffico e i problemi di parcheggio. Inoltre, con la bicicletta ci sono zero emissioni di inquinati». La rastrelliera, posta all’ingresso della Mole, può essere utilizzata da chiunque arrivi in bicicletta. L’iniziativa ha preso avvio il 12 aprile.

Ad Ancona sono ancora poche le piste ciclabili ma questo rappresenta un piccolo e significativo passo in avanti verso una città più bike-friendly e attenta alla mobilità sostenibile. «Questo è un primo segnale. Auspichiamo che in futuro si possa realizzare un bike sharing, già presente in molte città. La speranza è di stimolare l’interesse, che adesso qualcosa cominci a muoversi» afferma Battistoni. Con questa novità, il Comune di Ancona vuole promuovere la mobilità sostenibile soprattutto lungo l’asse di pianura Piano-Centro che passa per La Mole.