Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Guida ubriaco e finisce in un fosso, soccorso si giustifica: «Dovevo comprare il filo per il decespugliatore»

Denunciato e multato un 34enne a Polverigi. Era in sella ad una vespa con valore alcolemico tre volte sopra il limite. Sul posto i carabinieri di Agugliano e la polizia locale

Il luogo dell'incidente

POLVERIGI – Dove andasse in sella ad una vespa, ubriaco fradicio al punto di perdere il controllo del mezzo e finire in un fosso, non si sa perché all’arrivo dei carabinieri e della polizia locale ha dato tre versioni diverse.

Prima sosteneva di dover fare la revisione, poi che doveva portare soldi ad un amico ed infine che doveva comprare il filo del decespugliatore. Tutte bugie che non hanno salvato un 34enne italiano, già noto alle forze dell’ordine, a beccarsi una denuncia e multa per guida in stato di ebbrezza, la revoca della patente e la sanzione di 400 euro per essere uscito di casa senza un motivo valido.

L’incidente è di ieri pomeriggio, alle 16.30, lungo la strada provinciale 2. Sono stati alcuni lavoratori della zona, dove sono vicine delle aziende attive, a dare l’allarme perché hanno visto l’uomo che tentava di risalire il fosso dove era finito. Quando stava per farcela ha trovato davanti a sé i militari di Agugliano e un agente della polizia locale dell’Unione dei Comuni. Fatto l’alcol test aveva 1.88. Non è scattato il sequestro del mezzo perché la vespa era di un conoscente che gli aveva prestato il due ruote. La stessa persona è andata a prenderlo per riportarlo a casa.