Aerdorica, fra qualche giorno il verdetto

Rinviato l'epilogo della vicenda. I giudici si sono riservati la decisione sull'ammissione al concordato preventivo della società di gestione dell'aeroporto dorico

Federica Massei e gli avvocati dello studio Ronconi
Federica Massei e gli avvocati dello studio Ronconi

ANCONA – Tra qualche giorno si conoscerà l’epilogo della vicenda Aerdorica. I giudici si sono riservati la decisione sull’ammissione al concordato preventivo della società (leggi l’articolo). Oggi, giovedì 13 settembre, si è tenuta al Tribunale di Ancona l’udienza del debitore, un adempimento normativo, nel corso del quale il giudice relatore Maria Letizia Mantovani ha ragguagliato sulla proposta di concordato avanzata da Aerdorica e depositata lo scorso 13 giugno, la cui ammissione avverrà tramite decreto. Il collegio dei Giudici, presieduto da Filippo Mazzagreco, presidente della sezione fallimentare subentrato al Giudice Francesca Miconi, ha chiesto dei chiarimenti tecnici e delle integrazioni, che il Commissario Giudiziale Camillo Catana ha definito come normali affinature, peculiari della fase processuale.

Entro qualche giorno, sia in caso di ammissione che di fallimento, la risposta arriverà direttamente agli avvocati che seguono l’intricata vicenza partita agli inizi del 2017 con l’istanza di fallimento avanzata dal Pm Paolo Gubinelli per la società che ha accumulato un debito di 43 milioni di euro. All’udienza erano presenti per Aerdorica i due avvocati dello Studio Legale Ronconi, Paolo Ronconi e Andrea Pietroni, Alessandro Baioni advisor finanziario della società, l’amministratrice unica Federica Massei.

«L’impressione è fondatamente positiva e favorevole», ha dichiarato l’avvocato Paolo Ronconi, secondo il quale ci sono stati pareri legali importanti. «Che l’aeroporto sia strategico per le Marche è palese», ha dichiarato, concludendo che «deve funzionare e bene».

Nel corso dell’udienza Federica Massei ha relazionato ai giudici anche riguardo agli aggiornamenti sulla pratica della Commissione Europea, per il salvataggio di Aerdorica attraverso la ricapitalizzazione della società con 25 milioni di euro da parte della Regione. Ci sarà tempo fino all’8 ottobre per rispondere ai quesiti dell’Ue, dopodiché decorreranno 60 giorni per la risposta dell’Europa per conoscere se verranno concessi o meno.

LEGGI ANCHE: Buchi di spesa su Interporto e Aerdorica, aperte due inchieste per danno erariale