Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

Aerdorica, Cgil alla Regione: «Ok a un nuovo accordo su mobilità purché migliorativo»

È la posizione palesata dalla segretaria regionale Filt Cgil Marche Valeria Talevi, che ha chiesto all'ente regionali le intenzioni future per preservare le posizioni dei lavoratori della società di gestione dello scalo dorico

Valeria Talevi, segretaria regionale Filt Cgil

ANCONA – «Okay ad un nuovo accordo sulla mobilità purché migliorativo». È la posizione della Filt Cgil Marche, palesata dalla segretaria generale Valeria Talevi. Il sindacato, infatti, ha chiesto all’ente regionale quali intenzioni abbia nei confronti dei 73 lavoratori di Aerdorica di cui 21 in procedura di mobilità.

«Di recente, infatti – ricorda Talevi -, l’assessore regionale Stefano Aguzzi ha dichiarato che la Regione non vuole rispettare l’accordo sulla mobilità. L’intesa, siglata nell’aprile del 2020 con la vecchia amministrazione regionale, prevede che dei 21 lavoratori in mobilità, 3 siano assunti alla Svim, la società di sviluppo Marche, 8 esternalizzati alla società Italpol e 2 esternalizzati all’impresa di pulizia».

Secondo Talevi, «se oggi la Regione ritiene che l’accordo sia disatteso nei fatti, nel confronto futuro se ne può pensare un altro che sia migliorativo rispetto alle esternalizzazioni e ai licenziamenti con politiche volte all’utilizzo di ammortizzatori sociali, di riqualificazione delle professioni e incentivi all’esodo, già contemplati dall’accordo. Il tutto per superare la fase difficile post pandemica ed essere così in grado di sostenere il nuovo futuro legato all’e-commerce e alle rotte previste dalla gara indetta dalla Regione». Che produrrà, dall’estate, nuove destinazioni dall’aeroporto di Ancona-Falconara. Nella speranza che possano tornare le condizioni per viaggiare.