Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

2 giugno all’insegna della sobrietà ad Ancona. La sindaca Mancinelli: «Siamo di nuovo di fronte ad un bivio» – VIDEO

Il virus ha fatto saltare le consuete celebrazioni per la Festa della Repubblica che si svolgono in misura più contenuta per il rispetto delle norme di distanziamento sociale. Ecco il messaggio della sindaca di Ancona e del prefetto

La corona di alloro donata dal prefetto
La corona di alloro donata dal prefetto (foto d'archivio)

ANCONA – «Dalle grandi tragedie una comunità può uscire frantumata, dispersa, persa oppure con rinnovata consapevolezza che il futuro si può costruire solo insieme, solo con un patto rinnovato tra tutti noi per costruire un Paese più forte dentro un casa più grande che oggi è l’Europa». Così la sindaca di Ancona Valeria Mancinelli sulla Festa della Repubblica, una ricorrenza che quest’anno cade in un momento storico particolare per il Paese, che sta appena risollevando il capo dopo l’epidemia di coronavirus che lo ha scosso dal Nord a Sud.

Una scia di contagi, ricoveri e morte che ha messo tutti i cittadini sullo stesso piano, portando alla ribalta quei valori che da sempre contraddistinguono la Nazione, come solidarietà e coesione. Il virus ha fatto saltare le consuete celebrazioni che si svolgono in misura più contenuta per il rispetto delle norme di distanziamento sociale. Il prefetto di Ancona Antonio D’Acunto ha improntato all’insegna della sobrietà la celebrazione della ricorrenza che ad Ancona si tiene al Monumento ai Caduti al Passetto alle 10,30: alla presenza del Prefetto di Ancona D’Acunto, della sindaca Mancinelli e delle forze dell’ordine, ci saranno la deposizione della corona di alloro e la lettura del messaggio del presidente della Repubblica. Annullata la tradizionale cerimonia del dispiegamento del Tricolore dalla Torre dell’orologio del Palazzo del Governo in piazza del Plebiscito.

Il prefetto di Ancona Antonio D’Acunto

«Ci troviamo in un periodo che ci impone una riflessione ancora più importante e rinnovata sui valori della nostra Costituzione che sono quelli delle libertà fondamentali e della coesione sociale – commenta il prefetto di Ancona Antonio D’Acunto – . Penso che dovremo guardare alla nostra Costituzione con rinnovato spirito di adesione e con rafforzato orgoglio nazionale».

«Il 2 giugno è la Festa della Repubblica – ricorda la sindaca Valeria Mancinelli –  è la data di nascita dell’Italia repubblicana e democratica che i nostri padri e i nostri nonni seppero costruire uscendo dalle macerie di venti anni di dittatura e di una devastante Seconda guerra mondiale che aveva prodotto decine di milioni di morti in Europa. Oggi di fronte a un’altra grande difficoltà mondiale, la pandemia, le conseguenze economiche devastanti che questa può comportare, siamo nuovamente di fronte ad un bivio».

Un bivio, che come osserva la sindaca richiede unione per costruire un nuovo futuro per il Paese all’interno di una cornice europea. «Credo che questo può accadere – conclude -: non è scritto nelle stelle, dipende e sta nelle mani di ognuno di noi».

Ecco il videomessaggio della sindaca Mancinelli:

VEDI ANCHE: Il messaggio del sindaco di PesaroIl messaggio del sindaco di FermoIl messaggio del sindaco di MacerataIl messaggio del sindaco di Ascoli Piceno