Centro Pagina - cronaca e attualità

Ancona

113 dosi di Ecstasy e Speed per il rave party di Poggio San Marcello, arrestato modenese (Il video)

Le droghe avrebbero dovuto approvvigionare i circa 2mila giovani presenti in questi giorni al rave party in contrada Coste; invece il fornitore dello sballo ieri è finito in manette. Il valore dello stupefacente recuperato è di circa 3mila euro

ANCONA – Era destinata al Blackmoon Festival, il rave party in programma dal 18 al 21 agosto a Poggio San Marcello, l’ingente quantitativo di droghe sintetiche sequestrate dalla Squadra Mobile di Ancona. Ben 113 dosi tra Metanfetamine (Ecstasy in cristalli) e Speed, un pericoloso mix di anfetamina e cocaina con effetti allucinogeni.

Le droghe avrebbero dovuto approvvigionare i circa 2mila giovani presenti in questi giorni al rave party in contrada Coste, invece il fornitore dello sballo ieri è finito in manette. Si tratta di A.T., italiano, 30 anni, residente a Modena con un negozio di articoli per fumatori, molto attivo nell’approvvigionamento di droghe sintetiche ai frequentatori di Rave Party in tutta Italia. Alle sue spalle già tre arresti per droga e una condanna a 2 anni e 8 mesi, pena sospesa, per coltivazione e produzione di sostanze stupefacenti di tipo marijuana.

Grazie ai controlli del territorio voluti dal Questore di Ancona Oreste Capocasa, il ragazzo non è sfuggito all’occhio vigile dei poliziotti e nei giorni scorsi è stato controllato dalle Volanti dirette dalla dott.ssa Cinzia Nicolini. Il 30enne infatti, nell’ultima settimana è passato per ben due volte ad Ancona e a San Marcello in modo da studiare il percorso più opportuno per portare il considerevole carico di droga. Il suo nominativo è stato inserito nella banca dati della Polizia e la Squadra Mobile dorica,  diretta dal dott. Carlo Pinto, ha intuito che poteva essere proprio lui ad approvvigionare i giovani al rave party di Poggio San Marcello.

Ieri mattina il giovane è partito da Modena con la sua Fiat Marea e per raggiungere il “Blackmoon Festival” non ha percorso l’autostrada ma strade statali. La Polizia di Modena ha segnalato i suoi spostamenti e dopo essere stato seguito, è stato fermato dalla Mobile dorica a Torrette, in via Conca intorno alle 11. Il ragazzo che voleva dirigersi verso Falconara, ha preso l’uscita sbagliata e non sapeva più come imboccare la SS76. Quando i poliziotti lo hanno identificato è svenuto. Il modenese, con capelli rasta e barba tagliati per dare meno sull’occhio,  proveniva da un altro rave party in Friuli e aveva l’auto piena di materiali per fumatori, articoli che vende nel suo negozio: cartine, filtri per sigarette, bilancini di precisione, bong per fumare droghe con vapore, glinder (per triturare l’erba), bustine nuove con impressa l’immagine della foglia della marijuana ecc. In macchina aveva anche la bancarella che avrebbe dovuto allestire una volta giunto al rave confidando in una “copertura” alla sua illecita attività.

Articoli trovati in auto
(Foto: Polizia di Stato)

Una volta fermato in strada e sottoposto ad un primo controllo, gli agenti hanno portato l’auto nei locali officina della Questura. La perquisizione è durata diverse ore e all’interno del veicolo gli agenti hanno trovato e sequestrato la somma di circa 3000 euro (di cui 1000 euro in monete) probabilmente provento dell’approvvigionamento di un’analoga partita al rave party in Friuli. Nel vano motore invece, hanno rinvenuto un siluro avvolto nel nastro isolante attaccato con una calamita alla scocca del veicolo. All’interno del cilindro con doppio scomparto, gli investigatori hanno rinvenuto droghe sintetiche del tipo metanfetamina, ovvero ecstasy in cristalli, e Speed, il mix di cocaina e anfetamina con effetti dirompenti. Una dose costa 80 euro. In tutto 113 dosi del valore di circa 3000 euro.

Cilindro contente le droghe sintetiche
(Foto: Polizia di Stato)
Denaro sequestrato
(Foto: Polizia di Stato)

Il giovane è stato arrestato e su disposizione del Sost. Proc. Dott. Rosario Lioniello che ha coordinato le attività, è stato condotto presso il carcere di Montacuto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. La Squadra Mobile di Modena ha effettuato delle perquisizioni a casa del giovane, a casa dei genitori e in negozio. Nella sua abitazione, seppur vuoto è stato trovato un altro siluro con magnete mentre il negozio era completamente sguarnito di articoli in quanto prelevati per i rave party. Lo speed è la stessa droga sequestrata la scorsa settimana in uno chalet di Palombina, sono in corso indagini per verificare se si tratta della stessa partita di droga sequestrata al modenese.

Materiale trovato in auto
(Foto: Polizia di Stato)

Come ogni anno, a cavallo di Ferragosto, a Poggio San Marcello è in programma il Blackmoon Festival, il rave party che richiama migliaia di giovani provenienti da tutta Italia e dall’Europa. Ieri, all’arrivo sono stati identificati ragazzi polacchi, finlandesi, tedeschi, francesi e spagnoli. Fino al 21 agosto i giovani si chiudono in un’area privata annessa ad una casa colonica, dove ascoltano musica a livelli assordanti, consumano  bevande alcoliche e droghe di ogni tipo. Un mix molto pericoloso che può costare la vita a qualcuno, sia in termini di overdose che di coma etilici o incidenti stradali. Giorno e notte i servizi di pattugliamento al rave sono continui.

Materiali trovati in auto
(Foto: Polizia di Stato)
Controlli Squadra Nautica
(Foto: Polizia di Stato)

Come detto in più occasioni, importanti i controlli con in campo tutte le specialità della Polizia. Controlli che permettono di minorare chi passa sul territorio, cosa fa e come si muove. Dal 14 al 19 agosto sono state controllate ad Ancona e Provincia con particolare attenzione al litorale, 756 persone di cui 171 extracomunitari; 2.175 veicoli, 24 locali, effettuati 28 posti di controllo, 741 chiamate al 113, elevate 5 contravvenzioni al codice della strada e sequestrati due veicoli.

Controlli in spiaggia Urbani
(Foto: Polizia di Stato)