All for Joomla All for Webmasters
TM Manchette 01 GEN 30 APR 19
FASTNET MANCHETTE DX HOME 01-28 FEB 19

Tag: Renata Rapposelli

L'avvocato Angelozzi risponde a 'Chi l'ha visto?'

Omicidio Rapposelli, padre accusa il figlio: «Afferrata per un braccio e soffocata»

Giuseppe Santoleri lunedì ha rilasciato dichiarazioni spontanee al pm di Teramo dicendo che è stato Simone ad uccidere la madre Renata. L'avvocato Angelozzi a Chi l'ha visto: «Si è voluto liberare di un fardello»
La pittrice Renata Rapposelli

Pittrice uccisa, il Comune penserà al funerale di Renata Rapposelli

Ad otto mesi dal ritrovamento del corpo della 64enne originaria di Chieti che viveva ad Ancona, la salma non è ancora stata liberata. Ancora sotto sequestro l'abitazione di piazza del papa. I servizi sociali che seguivano la donna si occuperanno delle esequie con sepoltura al cimitero di Tavernelle di Ancona
Il figlio di Renata Rapposselli, Simone Santoleri

Delitto della pittrice, Simone e Giuseppe Santoleri restano in carcere

Il tribunale del Riesame ha respinto il ricorso presentato dagli avvocati di padre e figlio, reclusi uno a Teramo e l'altro a Lanciano perché ritenuti responsabili dell'omicidio di Renata Rapposelli. Le motivazioni saranno rese note tra 45 giorni
Renata Rapposelli

Omicidio della pittrice, nessuna traccia di veleno dagli esami della Procura

L'esito degli accertamenti tossicologici sul corpo di Renata Rapposelli non avrebbero evidenziato la morte per avvelenamento. È quanto trapela dalla perizia depositata da Giampiero Frison, il tossicologo forense incaricato dalla magistratura. Domani l'esito del Riesame per Simone e Giuseppe Santoleri
Simone Santoleri a Giulianova per il terzo controllo dei Ris all'auto

Simone Santoleri trasferito al carcere di Lanciano, l’avvocato: «Giallo sui motivi»

Il figlio della pittrice Renata Rapposelli, accusato dell'omicidio della madre, ha lasciato ieri il penitenziario di Teramo dietro un provvedimento della Procura. Gialunca Reitano: «Fatto grave perché non siamo stati avvisati. Ci sarebbero motivi di sicurezza ma il pm non ha spiegato cosa è successo»
Il figlio di Renata Rapposselli, Simone Santoleri

Omicidio della pittrice, Simone Santoleri dal carcere: «Non lasciatemi solo» e poi fa scena muta davanti al gip

Non si dà pace il figlio di Renata Rapposelli, rinchiuso da martedì nella casa circondariale a Teramo, insieme al padre Giuseppe. Entrambi oggi si sono avvalsi della facoltà di non rispondere durante l'interrogatorio di garanzia. Intanto emergono altri dettagli dall'ordinanza di custodia cautelare. L'ex marito, intercettato, ha giustificando l'assenza di terriccio sotto l'auto con il fatto che dove la ex moglie è stata trovata morta «c'era l'erba»
L'avvocato Gianluca Reitano

La difesa dei Santoleri: «Accuse deboli, impugneremo l’ordinanza al Tribunale del Riesame»

L'avvocato Gianluca Reitano, che difende Giuseppe e Simone insieme agli avvocati Gianluca Carradori e Alessandro Angelozzi, smonta punto per punto le motivazioni che hanno portato alla custodia cautelare di padre e figlio. «La Procura sostiene che Renata Rapposelli è stata uccisa ma non ci sono nemmeno gli esiti degli esami tossicologici che lo accertano. La targa dell'auto? Va dimostrato chi era alla guida e se veramente trasportava un cadavere»
Il procuratore capo facente funzioni Irene Bilotta

Sul pc di Simone cercato il Chienti, la testimonianza della sorella: «Mamma mi raccontò che cercò di avvelenarla con il topicida»

Sono alcuni dei contenuti che emergono nell'ordinanza del gip, 56 pagine fitte, che hanno fatto scattare la misura cautelare in carcere per Simone e Giuseppe Santoleri. Tra i gravi indizi anche l'inquinamento delle prove. Il telefonino di Renata è rimasto acceso nell'abitazione di Giulianova fino alle 15,39 del 9 ottobre. Padre e figlio si parlavano con dei “pizzini” scritti per non essere intercettati
Renata Rapposelli

Omicidio della pittrice, arrestati all’alba Simone e Giuseppe Santoleri

Padre e figlio sono stati prelevati dai carabinieri, dalla casa di Giulianova. È stata chiesta la custodia cautelare in carcere per grave quadro indiziario relativo all'omicidio di Renata Rapposelli. Sono stati portati in caserma dove li hanno raggiunti gli avvocati. «Sono tranquilli - dice l'avvocato Carradori - chiederemo di revocare la misura cautelare, soprattutto per Giuseppe che non è in condizioni di salute tali da poter rimanere in carcere»
Il maggiore dei Ris durante i prelievi all'auto dei Santoleri nella terza ispezione

Omicidio della pittrice, sequestrata di nuovo l’auto dei Santoleri

È il quarto provvedimento disposto dalla Procura dorica sulla Fiat Seicento di Giuseppe e Simone, accusati della morte di Renata Rapposelli. Dovranno essere svolti altri accertamenti
Renata Rapposelli

Omicidio della pittrice, sparito scotch appena acquistato da casa dei Santoleri

Il figlio e l'ex marito di Renata Rapposelli, la 63enne residente da anni ad Ancona e trovata morta a Tolentino il 10 novembre, avevano fatto acquisti pochi giorni prima che la donna li raggiungesse a Giulianova il 9 ottobre. Nella lista anche altro materiale tenuto top secret dalla Procura. Arrivato l'esito sulla carta trovata addosso a Reny e del passaruota
Da sinistra Ezio Denti, il detective che affianca la difesa dei Santoleri, l'avvocato Gianluca Carradori e Simone Santoleri in caserma a Giulianova

Telecamere e testimonianze contro i Santoleri, la difesa: «Solo illazioni»

L'investigatore Ezio Denti, che affianca gli avvocati di Simone e Giuseppe sulla morte di Renata Rapposelli, interviene dopo le ultime indiscrezioni sulle indagine relative a dei fotogrammi che avrebbero ripreso un'auto simile a quella di padre e figlio in direzione nord, tra Teramo ed Ascoli

Riacceso il cellulare di Renata con una sim clonata, il telefono della pittrice squilla durante l’accertamento della procura

È quanto successo oggi pomeriggio durante gli esami irripetibili sull'account Google di Renata Rapposelli, trovata morta il 10 novembre scorso in un fosso, a Tolentino. Chi ha telefonato? Sarà oggetto d'indagine degli inquirenti. Scaricati sms dopo la scomparsa e trovato un secondo indirizzo mail sconosciuto agli inquirenti
Fotogrammi dalla trasmissione Quarto Grado sul caso della pittrice

Omicidio della pittrice, spuntano filmati su auto nel giorno della scomparsa

Ieri sera l'indiscrezione resa nota dalla trasmissione Quarto Grado. Una Fiat Seicento come quella dei Santoleri avrebbe percorso la statale 16 tra Teramo e Ascoli il 9 ottobre. Dimesso dalla casa di cura Giuseppe. È tornato a casa a Giulianova
La pittrice Renata Rapposelli

Omicidio di Renata, si cercano prove sulle app collegate al cellulare della pittrice

La Procura ha disposto un altro accertamento irripetibile utile a chiarire il delitto della donna trovata morta a Tolentino. Nel mirino degli inquirenti Whatsapp e altre applicazioni
I Ris nel sopralluogo della casa di Ancona della pittrice

Delitto della pittrice, chiesti accertamenti sull’account Google di Renata

Sono stati disposti dalla Procura e serviranno per risalire ai contenuti di eventuali contatti che la donna poteva avere, ricerche da lei effettuate per spostamenti e messaggi di posta che potrebbe aver inviato o ricevuto
La pittrice Renata Rapposelli

Morte della pittrice, la Procura chiede nuovi accertamenti sul cadavere

È stato fissato per il 25 gennaio, all'obitorio dell'ospedale di Macerata. È il terzo accertamento disposto sul corpo di Renata Rapposelli, trovata deceduta il 10 novembre, in un fosso, a Tolentino. Si cercano tracce del dna di figlio ed ex marito
La donna (di spalle) parla con la giornalista di "Chi l'ha visto?"

Morte della pittrice, parla un’amica di Simone: «Conosce Tolentino, andavamo a passeggiare a Belforte del Chienti»

È quanto ha rivelato una donna alla trasmissione "Chi l'ha visto?" andata in onda questa sera. «Conosce queste zone, non è vero che non c'è mai stato»
Il maresciallo Giuseppe Losito della Compagnia dei carabinieri di Tolentino sul luogo del ritrovamento del cadavere

Pittrice morta, a Tolentino trovato un pezzo di parafango

Era nel terreno dove è stata trovata morta Renata Rapposelli. Verrà confrontato con quello dell'auto dei Santoleri. Sul cellulare di Giuseppe che manca alla procura l'avvocato risponde: «Nessuno glielo ha chiesto»
La pittrice Renata Rapposelli

Morte della pittrice, sparito il cellulare dell’ex marito

Il telefonino di Giuseppe Santoleri manca all'appello della procura che ha sequestrato tutti i dispositivi intestati a padre e figlio, comprese tre sim. L'apparecchio non è stato trovato durante le perquisizioni in casa, a Giulianova, e nemmeno consegnato. I carabinieri sono tornati a Tolentino a perlustrare il luogo del ritrovamento del corpo di Renata Rapposelli

pallavolo

Volley Jesi col piglio giusto alla seconda fase

Volley Jesi, via alla seconda fase
Nel primo appuntamento della Poule Promozione i leoncelli battono 3-0 Monte San Giusto e centrano la quindicesima vittoria consecutiva della loro stagione

pallavolo

Pieralisi Pan Jesi, nuova caduta

Le rossoblù incassano un secondo stop per 3-0 nella trasferta pugliese di Oria e in classifica tornano a scivolare nella zona a rischio

PSICOLOGIA

Perchè la rabbia è necessaria

È un campanello d'allarme che ci segnala quando i nostri diritti e bisogni sono disattesi e ci dà la forza per reagire e cambiare. La psicoterapeuta Lucia Montesi spiega come possiamo gestire questa emozione

L'INCONTRO

Punto nascita di Fabriano, oggi summit in Regione

Incontro fra il presidente, Luca Ceriscioli, e i Sindaci dell’Unione Montana. Si spera in una linea comune che possa scongiurare la chiusura definitiva del reparto di Ostetricia del presidio ospedaliero cittadino fissata per il prossimo 20 febbraio

BASKET

Una Goldengas tutto cuore sfiora l’exploit a Giulianova

La Goldengas Senigallia
Dopo un inizio di partita sottotono, ha raggiunto più volte la rivale andando sopra di qualche punto. Sul finale, però, il Giulianova ha messo in fila i canestri decisivi

LE INDAGINI

Parafarmacia in fiamme, la verità dai filmati delle telecamere

Quello che resta della parafarmacia dopo l’incendio
I carabinieri di Collemarino stanno acquisendo i video dei sistemi di video sorveglianza dei negozi vicini. I danni superano i 100mila euro

SERIE C

Basket 2000: che vittoria. Battuto Spoleto nello scontro diretto decisivo

Un momento della gara Basket 2000-Spoleto
Un'ottima prova per la formazione di coach Tonucci. Supera la compagine umbra 60 a 41 ed è un risultato molto importante per le senigalliesi, che continuano così la corsa per la poule promozione

BASKET

La Ristopro Fabriano perde la volata a Civitanova

Il capitano della Ristopro Fabriano, Filiberto Dri, in azione a Civitanova (foto di Marco Teatini)
I cartai volano a +11 nel terzo quarto, ma poi gli eroici padroni di casa fanno loro il match, decide ancora una volta Andreani per l'84-80 finale